BOCCONI AVVELENATI A PRATOLA, LA DURA CONDANNA DI FRANZ DI CIOCCIO

Franz Di Cioccio, il celebre leader della Premiata Forneria Marconi (PFM), è intervenuto con parole forti e di condanna in merito alla notizia dei bocconi avvelenati che hanno causato la morte di diversi cani e gatti in via Piave a Pratola Peligna. Di Cioccio, originario proprio di Pratola Peligna, ha espresso tutto il suo disgusto per questi atti crudeli.

“Sono disgustato dal comportamento di questo essere”, ha dichiarato Di Cioccio, “se a Pratola esiste gente del genere, va punita assolutamente”, prosegue, “i veri pratolani sono persone per bene che sicuramente si daranno da fare per trovare il colpevole di questi atti ignobili. E se un bimbo mangiasse l’esca? Un animale non è un essere inferiore, ma un essere senziente che gioisce o soffre come noi”.

Le parole del musicista risuonano come un monito e un appello alla comunità locale affinché si mobiliti per individuare e fermare l’autore di questi gesti vili. Di Cioccio ha voluto sottolineare la necessità di una risposta decisa da parte delle autorità e della cittadinanza, affinché Pratola Peligna possa dimostrare di essere una comunità unita e attenta al benessere di tutti i suoi abitanti, umani e animali.

Gli episodi di avvelenamento hanno scosso profondamente i residenti di via Piave e dell’intero paese, suscitando indignazione e preoccupazione. La sicurezza e la tutela degli animali domestici sono diventate una priorità urgente, con i cittadini che chiedono maggiore vigilanza e pene severe per i responsabili.

L’intervento di Franz Di Cioccio, figura di spicco nel panorama musicale italiano e internazionale, porta ulteriore attenzione su questa triste vicenda, sperando che possa contribuire a una rapida risoluzione e a un rinnovato impegno verso la protezione degli animali.

Le indagini sono in corso, e le autorità locali invitano chiunque abbia informazioni utili a farsi avanti per assicurare alla giustizia i responsabili di questi atti riprovevoli. La comunità di Pratola Peligna, forte della sua tradizione di solidarietà e rispetto, è determinata a non lasciare impuniti tali atti di barbarie.

Domenico Verlingieri

2 thoughts on “BOCCONI AVVELENATI A PRATOLA, LA DURA CONDANNA DI FRANZ DI CIOCCIO

  • Mi auguro vengano presi questi delinquenti e paghino per le sofferenze e morte di questi dolci animali.

  • Povere dopo questo Pianeta di , possano essere in un Mondo Migliore … Chi più di loro lo merita … ️

I commenti sono chiusi