INTRODACQUA: OK ALL’ANTENNA 5G, MA LONTANO DAL CENTRO ABITATO

La conferenza dei servizi ha dato il via libera all’installazione di un’antenna di telefonia mobile 5G sul territorio comunale di Introdacqua, ma lontano dal centro storico. Il procedimento si è chiuso con determina degli uffici comunali che hanno recepito il parere positivo di Arta, Asl e Ministero dei Beni Culturali per il posizionamento della nuova infrastruttura per le telecomunicazioni in via Pié Tassito. La conferenza dei servizi, che ha audito gli attori interessati per acquisire pareri e osservazioni, era stata attivata lo scorso luglio a seguito dell’indirizzo dell’amministrazione comunale, guidata dal sindaco, Cristian Colasante, che aveva deciso di delocalizzare l’antenna dopo aver incontrato la popolazione. Sostanzialmente il progetto portato avanti dal gestore, previsto dal Pnrr, che serve ad alzare il livello di connessione in paese, non è stato respinto, ma rimodulato a seconda delle esigenze della cittadinanza. Inwit, che ha deciso di investire nel piccolo centro della Valle del Sagittario, dovrà versare un canone di 4 mila euro per sei anni, eventualmente prorogabili, per l’installazione dell’anno.

One thought on “INTRODACQUA: OK ALL’ANTENNA 5G, MA LONTANO DAL CENTRO ABITATO

  • Se si applicasse lo stesso criterio a Sulmona, tante cose sarebbero ben differenti e chiaramente più positive.

I commenti sono chiusi.