SOLISTI KIEV, 3MILA EURO DONATI AGLI UCRAINI DAL PUBBLICO DEL CANIGLIA

L’intero incasso del concerto e le offerte del pubblico del teatro Caniglia sono stati devoluti al popolo ucraino, a conclusione del concerto dei Solisti di Kiev, ospiti della stagione della Camerata Musicale Sulmonese. E’ di tremilacento euro la somma raccolta e donata agli ucraini. Un contributo di solidarietà frutto della generosità del pubblico del Caniglia e della sensibilità della prestigiosa istituzione culturale sulmonese. La stessa Camerata Musicale, come annunciato ieri dal presidente Lando Sciuba, intervistato da ReteAbruzzo, ha offerto ospitalità ai Solisti di Kiev nella propria sede, messa a disposizione per le loro attività, tenendo conto che ad oggi i Solisti sono “orchestra in esilio”, come definiti dallo stesso Sciuba. Alla fine del concerto, dopo il lungo e caloroso applauso  carico di emozione per il pubblico e per tutti i componenti dell’Orchestra, durato dieci minuti, il saluto del sindaco di Sulmona Gianfranco Di Piero che ha annunciato una serie di iniziative della città in aiuto delle popolazioni nei territori di guerra. Ancora una volta la cultura si dimostra efficace veicolo di solidarietà e di accoglienza, aperte a tutti. E Sulmona conferma la sua tradizione di città solidale e sensibile. Anche attraverso l’opera delle sue migliori e più celebri istituzioni culturali.