IN CENTRO ABRUZZO 24 NUOVI CONTAGI COVID E MUORE OPERAIO SACA DI CASTEL DI SANGRO

Sono 24 i nuovi casi, due decessi e un ricovero, per il bilancio Covid della domenica delle Palme. Si allarga il fronte nel centro vendita sulmonese dove ora sono sei i positivi.  I nuovi casi sono stati quindi accertati 8 a Pratola Peligna, 6 Sulmona, 4 Castel di Sangro, 2 Raiano, 2 Introdacqua, 1 Vittorito e 1 Corfinio. Il più anziano dei contagiati odierni ha 76 anni mentre il più giovane ne ha sei. Alcuni fronti scolastici sono attenzionati anche se, per il momento, non sono scattate misure. Sul fronte ospedaliero si registra il ricovero di un pratolano che, dopo la diagnosi da polmonite Covid, è stato trasportato nella notte nella clinica San Raffaele. Il virus intanto continua a mietere vittime sul territorio. Nella sola giornata di oggi altre due vittime si sono aggiunte sul registro Covid del Centro Abruzzo. Sono Pasqua Filipponi, sulmonese di 103 anni di cui abbiamo già riferito e di Ezio Catullo, operaio della Saca di Castel Di Sangro, che è deceduto nel pomeriggio nell’ospedale San Salvatore dell’Aquila. L’uomo aveva 64 anni ed era stato ricoverato nelle scorse settimane in seguito al contagio da coronavirus. Recentemente era stato ricoverato in rianimazione, con il ricorso alla terapia intensiva, dopo il peggioramento del quadro clinico. Oggi il suo cuore ha cessato di battere. Una notizia che ha sconvolto la comunità sangrina, come conferma il sindaco di Castel Di Sangro Angelo Caruso, e gli ambienti della Saca dove Catullo lavorava.