NUOVA ILLUMINAZIONE IN CENTRO, TEMPI LUNGHI PER LA RIPRESA DEI LAVORI

Gli antichi lampioni sul sagrato dell’Annunziata saranno restaurati e riportati al loro posto. E’ stato ribadito nell’incontro di oggi tra la Soprintendenza e il Comune. Come indicato dalle norme nazionali, il restauro dei lampioni sarà affidato ad una ditta altamente qualificata. Tutta l’opera di restauro dei lampioni sarà condivisa dalla Soprintendenza e dal Comune insieme all’Asp 2, ex Casa Santa dell’Annunziata, che è l’ente proprietario del monumentale complesso. Più complicato appare invece il capitolo dei lavori di impianto della nuova illuminazione nel centro storico. Due giorni fa su iniziativa del funzionario Giuseppe Di Girolamo, oggi di nuovo in città, quei lavori sono stati sospesi, in via Mazara, con rapporto rimesso dai carabinieri alla Procura della Repubblica. I carabinieri sono stati avvertiti dallo stesso funzionario dopo aver rilevato l’assenza di autorizzazioni rilasciate per quei lavori. Un particolare essenziale che verrà chiarito a questo punto dalla stessa Procura. Intanto la Soprintendenza, a cui il progetto di nuova illuminazione del centro storico non sarebbe stato sottoposto da parte del Comune, come ha dichiarato lo stesso Di Girolamo, dovrà adesso procedere ad una valutazione complessiva del progetto stesso prima di dare il proprio “placet” alla ripresa dei lavori e dopo aver indicato i criteri da seguire nei lavori stessi che interessano un territorio soggetto a tutela paesaggistica, come tutto il centro storico sulmonese. I tempi non sono facilmente prevedibili ed è anzi probabile che non saranno tempi brevi. La sospensione dei lavori potrebbe avere quindi tempi relativamente lunghi.



Il tuo commento