LA PROVINCIA VIETA I FUOCHI D’ARTIFICIO PER LE FESTE DELLA VALLE SAGITTARIO

Feste senza fuochi pirotecnici per i centri della Valle Sagittario. I suggestivi spari che tradizionalmente aprono e concludono le feste patronali quest’anno sono aboliti. La disposizione, che già suscita qualche mugugno tra i residenti di Scanno, Anversa degli Abruzzi e Villalago, è stata emessa nel maggio scorso dal settore viabilità della Provincia dell’Aquila e comunicata ai sindaci dei comuni interessati, a conclusione di una conferenza dei servizi convocata negli uffici della Prefettura. Per questo come spari non ci sono stati per le feste di S.Rocco a Scanno e più di recente in quelle di S.Domenico, a Villalago, non ci saranno nemmeno nell’imminente festa della Madonna della Consolazione ad Anversa. La decisione dell’amministrazione provinciale è stata presa per motivi di tutela della viabilità, in particolare per prevenire il rischio di caduta massi, sempre in agguato, lungo la strada regionale 479 che collega la Valle Peligna alla Valle Sagittario. I sindaci dei comuni della Valle Sagittario infatti sono stati invitati dal dirigente del settore viabilità, Francesco Fucetola, ad evitare fuochi pirotecnici nelle feste patronali per “scongiurare che le conseguenti onde d’urto e/o il disturbo alla fauna selvatica possano favorire la caduta massi”. La decisione quindi scaturirebbe dal timore che il contraccolpo dei fuochi potrebbe provocare addirittura sommovimenti del terreno oppure spaventare animali, come cervi e cinghiali, che popolano il territorio, costringendoli a correre lungo i rilievi che costeggiano la strada provocando anche loro movimenti di massi che potrebbero rotolare fino lungo la carreggiata della Sannite.

FUOCHISCANNO1

Available for Amazon Prime