DOMENICA DI SPORT A FONTE D’AMORE TRA MOTORI E PIATTI TIPICI DEL TERRITORIO

Ancora una domenica di festa e di sport a Fonte d’Amore dove ieri, domenica 14 aprile, si è tenuta la seconda challenge riservata alle auto storiche,  moderne e da competizione che con i loro potenti motori sono state le assolute protagoniste della giornata. Organizzatore dell’evento Alessandro Gadaleta, presidente  della Scuderia del Castello di Teramo. Non una gara vera e propria ma una prova cronometrata che ha permesso agli oltre trenta appassionati giunti da ogni parte dell’Abruzzo per partecipare alla kermesse, di comparare il proprio tempo con tutti gli altri protagonisti, in una sana sfida che si è consumata tra il rombo dei motori e le prelibatezze dei piatti tipici del territorio gustati all’ora di pranzo, nell’intervallo tra una manche e l’altra. “Non ci sono classifiche perché ci atteniamo scrupolosamente alla formula del Track day”, spiega Alessandro Gadaleta, sottolineando che si tratta di puro divertimento con una sana componente agonistica. “Possono partecipare auto storiche costruite prima del 1993, auto moderne immatricolate dopo il ’93 e anche auto da competizione. Tutto si svolge nella massima sicurezza perché le velocità sono basse, parliamo di un kartodromo, però è tutto molto divertente e ogni partecipante riesce a far valere la propria abilità e il miglior assetto della propria auto.Piloti e organizzatori per la foto di rito. Voglio sottolineare – conclude Gadaleta, che questa pista ha un grande futuro, soprattutto per questo tipo di manifestazioni. Proprietario della pista di Fonte d’Amore e vera anima di tutte le manifestazioni motoristiche che si svolgono a Sulmona è Enzo Tirimacco, il quale ha voluto sottolineare  l’indotto che portano queste auto a Sulmona: “Lavorano i meccanici, lavorano i ristoranti e lavorano anche i cronometristi”, spiega Tirimacco, “un indotto molto variegato che non può fare altre che bene all’economia e al turismo della nostra vallata. “Ci fa piacere che questa struttura sia molto apprezzata da associazioni di altre province. Diamo la possibilità degli appassionati di motori, di girare in tutta sicurezza e ai più giovani di imparare a guidare senza correre i rischi che porta la strada”.