DETENUTO TENTA DI AVERE UN RAPPORTO SESSUALE DURANTE L’ORA DI COLLOQUIO

Tenta di avere un rapporto sessuale con la moglie durante l’orario di colloquio ma viene bloccato dai poliziotti penitenziari che erano in servizio in quel momento e viene ricondotto in cella. Protagonista un detenuto del carcere di Sulmona che dopo mesi di astinenza, davanti alla moglie che era riuscita ad avere il permesso per poter incontrare in carcere il marito recluso, non sarebbe riuscito a controllare il suo istinto e noncurante della presenza dei poliziotti penitenziari, avrebbe iniziato a spogliare la moglie con l’intenzione di avere con lei un rapporto sessuale. Appena si sono accorti delle intenzioni del detenuto, i poliziotti sono immediatamente intervenuti allontanando il detenuto dalla moglie. Un episodio che ripropone l’antico problema di dare la possibilità ai detenuti regolarmente sposati di poter avere momenti di intimità con il proprio coniuge. Richiesta che era stata avanzata alla direzione del carcere anche negli anni scorsi ma che non era andata a buon fine. Ora il problema torna alla ribalta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *