UMANITÀ

  Cari lettori,

apriamo questo spazio editoriale di “ReteAbruzzo” definendo, fin da questo primo appuntamento, il taglio e l’orientamento della nostra nuova rubrica Libri & Visioni che vuole dedicarsi alla presentazione, commento e approfondimento di prodotti editoriali e di cinema.

   Il vostro contributo sarà fondamentale e atteso, scriveteci pensieri, proposte, commenti che possano creare riflessioni e dibattito.  Buona restanza.

La nostra prima scelta è:  “Umanità” di Ai Weiwei,  una raccolta di citazioni, un’ accurata scelta di pensieri che tratteggiano il dolore e la diversità tra individui. La descrizione di uno dei fenomeni più complessi e strazianti dell’Umanità:  lo “sradicamento”.

Weiwei, lui stesso ex-rifugiato, condivide questo sentimento e aiuta, con la sua opera, a mettere la voce collettiva dei rifugiati in prima fila nella politica, nell’arte, nelle coscienze collettive.

Il piccolo volume raccoglie le citazioni scelte dalle più svariate fonti, interviste, articoli, riviste, podcast e rappresentano la diversità su cui si fonda la voce di Ai Weiwei.

Libri & Visione, vuole iniziare suggerendo un libro dedicato all’Umanità e ai diritti umani. Un piccolo ma potente pamphlet in grado di esprimere l’indifferenza con cui “coloro che hanno il potere di agire non hanno agito”.

Weiwei ha rappresentato il suo pensiero in opere e rappresentazioni artistiche esposte nei musei di arte contemporanea di tutto il mondo, è riconoscibile per il suo pensiero divergente, per la sua arte e per le  posizioni forti e difficili a favore dei diritti degli ultimi. Un rivoluzionario, nelle idee nelle posizioni pubbliche, nel coraggio:

 “La libertà non è una condizione assoluta, ma il risultato di una resistenza”

Un libro da tenere accanto sempre, da leggere lentamente, da riflettere, con spunti e contenuti da far sedimentare insieme alle emozioni e ai sentimenti che aiuta a percepire.

Quale è il nostro dovere come esseri umani? La domanda sorge leggendo “Umanità” che si trasforma, nella mente del lettore, in appello all’impegno collettivo in un momento di emergenza. Milioni di rifugiati di profughi in movimento in tutto il mondo che subiscono ciò che lo sradicamento comporta con molti paesi che adottano, come intervento, prevalentemente politiche di esclusione.

L’arte e nuove forme di dialogo politico per sviluppare consapevolezza verso forme di guarigione tra gli esseri umani.  

Ai Weiwei, Umanità, Damocle Edizioni, 2019.

Massimo di Paolo

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *