SULMONA ABWINE, TRE GIORNI IMMERSI NEL VINO, NELL’ARTE E NELLA CULTURA

SULMONA. E’ stata presentata ieri, all’interno del suggestivo scenario della rotonda di San Francesco a Sulmona, la seconda edizione di Abwine – Abruzzo Wine and Culture. L’evento, che si svolgerà a Sulmona dal 5 al 7 luglio presso il complesso dell’Annunziata, era già stato presentato in anteprima all’edizione 2019 del Vinitaly a Verona ottenendo il consenso di diversi addetti ai lavori.

Patrizio Maria D’Artista
Abwine 2019

Coordinato dalla sommelier professionista Elisa Colella e con la direzione artistica del Maestro Patrizio Maria D’Artista, l’obiettivo di Abwine rimane invariato rispetto a quello dell’edizione 2018, mantenendo primaria la volontà di far conoscere la produzione vitivinicola Abruzzese, tessendone un affascinante legame con arte e cultura. Un’occasione di rilievo dedicata agli operatori e giornalisti di settore, ma anche ai cultori del vino e winelovers. Diverse le novità in cantiere per l’edizione 2019, che ospiterà oltre 50 fra produttori e cantine abruzzesi (il 30% in più rispetto allo scorso anno), come la sfida degli organizzatori di aggiungere alla manifestazione un giorno in più rispetto allo scorso anno offrendo, quindi, maggiore spazio a temi diversi come innovazione ed ambiente.

Protagonista indiscusso dell’evento sarà ovviamente lui: il vino. Lo si potrà conoscere ed approfondire attraverso laboratori, conferenze tematiche e degustazioni condotte da autorevoli esperti del settore come i sommelier professionisti Massimo Iafrate, Nicola Roni, Massimo Maiorano, il giornalista Stanislao Liberatore e ancora con Giorgio Davini, Vittorio Festa, Paolo Pallozzi, e Federico Faraone. Tornano gli eventi Experience, fra gli appuntamenti più attesi ed apprezzati della manifestazione, dei veri e propri focus specifici su alcune delle migliori aziende selezionate, nello specifico per questa edizione, saranno protagonisti di questi approfondimenti i vini delle cantine Eredi Legonziano, Cerretano, Terra D’Erce, Rosarubra e Bag.

Tra gli ospiti ed artisti che parteciperanno a questa edizione ci sono il Dj Guglielmo Mascio, i cantautori Adriano Tarullo e Andrea Di Giustino e l’arte culinaria degli chef Clemente Maiorano e Goffredo Colella. Abwine è anche letteratura con la presentazione di libro “Il Lecchino” del Prof. Antimo Cesaro, già sottosegretario di Stato al Mibact edito da La nave di Teseo, e del volume “Miti e delitti” edito da Lupi Editore. E ancora arte, con la performace del maestro Nunzio di Placido e la mostra d’arte a cura degli artisti dell’associazione Metamorphosis.

Domenica 7 Luglio, infine, le porte di Abwine si apriranno alla produzione abruzzese in maniera più ampia ospitando diversi prodotti e realtà innovative. Una giornata che sarà dedicata, tra l’altro, anche alla sensibilizzazione per una economia più sostenibile attraverso diverse iniziative ad impatto zero come il sostegno all’organizzazione mondiale 1% For the Planet e la collaborazione con i Soci Coop sez. di Sulmona per un evento plastic free. Abwine è frutto della sinergia tra diverse associazioni, unite in rete con un unico obiettivo, valorizzare e promuovere il territorio e la cultura abruzzese. Contribuiscono all’organizzazione le associazioni culturali Meta e Terradriatica in partnership con l’Associazione Italiana Sommelier (sezione Abruzzo e sezione di Sulmona), la partecipazione della condotta Slow Food Peligna e l’associazione culturale Metamorphosis. Un evento patrocinato dal Consorzio tutela vini d’Abruzzo, dal Comune di Sulmona, dalla Regione Abruzzo, dalla Provincia dell’Aquila, e dal Crbc.



Il tuo commento