VALORIZZAZIONE AREE INTERNE, AL VIA IL PROGETTO APPENNINO

Prende il via oggi sull’Appennino abruzzese, sul territorio compreso tra L’Aquila, Sulmona e Avezzano, l’edizione 2024 di Progetto Appennino, l’iniziativa promossa da Fondazione Edoardo Garrone, che ha scelto di avere al suo fianco Fondazione Snam Ets, capofila di un partenariato composto da Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia dell’Aquila, Avanzi spa Sb, Appennini for All e Confederazione nazionale dell’artigianato e della piccola e media impresa di Avezzano. L’iniziativa, che vede i giovani al centro della riqualificazione e della valorizzazione dei territori appenninici e delle aree interne, si sviluppa su tre pilastri in chiave innovativa e sostenibile: formazione e incubazione per la nascita di nuove giovani imprese con il campus ReStartApp dedicato ad aspiranti imprenditori under 40 provenienti da tutta Italia; consolidamento del tessuto imprenditoriale esistente; creazione di reti dedicati alle imprese locali, con i percorsi ‘Vitamine in Azienda’ e ‘Imprese in Rete’. “Con Progetto Appennino dal 2021 la fondazione – spiega il dg Francesca Campora – è a fianco dei giovani che vogliono costruire il proprio futuro nelle aree interne e montane italiane e diventare protagonisti della sfida non più rimandabile verso la transizione ecologica. In questi dieci anni, con i nostri campus abbiamo affiancato 150 aspiranti imprenditori e aiutato a nascere una sessantina di imprese, sei delle quali sono presenti proprio qui in Abruzzo, con attività che spaziano dal turismo sostenibile e inclusivo alla filiera della lana, passando per l’apicoltura, il marketing territoriale e la tecnologia applicata all’agricoltura.” Cuore del Progetto Appennino è il campus residenziale gratuito ReStartApp: dal primo luglio al 4 ottobre si svolgeranno all’Aquila dieci settimane di formazione intensiva, negli spazi messi a disposizione dall’Università dell’Aquila, per acquisire e perfezionare conoscenze e competenze per l’avvio di imprese attive in ambito montano utili a concretizzare la propria idea imprenditoriale. Per agevolare la realizzazione dei tre migliori progetti, Fondazione Edoardo Garrone metterà a disposizione tre premi di startup per un valore complessivo di 60 mila euro.

One thought on “VALORIZZAZIONE AREE INTERNE, AL VIA IL PROGETTO APPENNINO

  • È inutile valorizzare aree interne se il resto è trascurato e condannato.
    Vediamo di transire ecologicamente bonificando e risanando gli scempi computi, alcuni dei quali continuano ad avvelenare ambiente e cittadini, sopratutto a Sulmona con la discarica Cogesa e centrale SNAM in arrivo.

I commenti sono chiusi