BOTTE COL TIRAPUGNI A UN 21ENNE, IN MANETTE UN PRATOLANO

Aveva massacrato di botte un giovane di Popoli e per quell’agguato deve scontare in carcere sei anni e otto mesi di reclusione. Protagonista della vicenda è un 32enne di Pratola Peligna, Omar Albanese, arrestato dai carabinieri della compagnia di Sulmona. I fatti risalgono al 2015 quando il 33enne fu indagato e arrestato assieme a un coetaneo per tentato omicidio e porto abusivo d’armi, accusa poi derubricata in lesioni aggravate. I due picchiarono un 21enne con calci e pugni sul volto, sulla testa, sull’addome, utilizzando anche una noccoliera metallica, di quelle per le quali il porto è assolutamente vietato. Il ragazzo aggredito fu trasferito all’ospedale di Pescara dove subì un delicatissimo intervento di neurochirurgia al cervello. Da lì partirono le indagini dei carabinieri che portarono alle misure cautelari.

2 thoughts on “BOTTE COL TIRAPUGNI A UN 21ENNE, IN MANETTE UN PRATOLANO

  • Buttate la chiave.

  • Se questi sono i tempi della magistratura e procura, i morti di cancro per avvelenamento dell’ambiente da parte della discarica Cogesa, saranno molti di più.
    Spero solo che se ne accorgano e comincino a funzionare come dovrebbero poiché i cittadini sono tenuti all’oscuro di queste vicende delinquenziali e dei loro perpetratori.

    1
    2

I commenti sono chiusi

Available for Amazon Prime