CORONAVIRUS, IN ABRUZZO E’ INIZIATA LA DISCESA DEL NUMERO DEI CONTAGI

Nel mese di gennaio gli abruzzesi contagiati dal coronavirus sono stati in totale 108.655, una cifra che ha superato la metà dei contagiati dall’inizio della pandemia. Ma toccato il plateau è cominciata la discesa dei contagi. A ravvisarlo è Alberto Albani, esperto e responsabile regionale delle emergenze. Invece è cresciuto nel mese scorso il numero dei ricoveri, dai 216 del 3 gennaio ai 464 rilevati ieri. Questo dato è da imputare al fatto, come sostiene Albani, che in Abruzzo il picco dei contagi è arrivato in ritardo rispetto alle altre regioni. Intanto in ospedale sono ricoverati in gran parte non vaccinati, come attestano i dati diffusi in questi giorni e casi di contagio Delta. Ma presto comincerà a ridursi anche il numero delle persone ricoverate, con sollievo delle strutture ospedaliere e del personale sanitario oberato sempre più dalla presenza assai consistente di pazienti infetti dal coronavirus. Un fatto non certo trascurabile. Resta infine stabile il numero dei pazienti in terapia intensiva che si attesta sui 36 casi.