POLEMICHE SU RISERVA DI POPOLI, IL VICE SINDACO: PARLERANNO I FATTI

“Non c’è nessuna chiusura a riccio da parte di questa amministrazione rispetto ad un presunto dossier elaborato da due persone che cercano solo visibilità, semplicemente perchè la Riserva Sorgenti del Pescara sta cambiando volto grazie alla volontà di questa amministrazione comunale”. Continua il duello a distanza tra amministrazione comjnale di Popoli e le associazioni cittadine Luci su Popoli e Ripensiamo il territorio, a proposito della Riserva. A replicare alle osservazioni e critiche delle due associazioni è di nuovo Alfredo La Capruccia, vice sindaco ed assessore all’ Ambiente del Comune di Popoli. “Abbiamo più volte spiegato i due finanziamenti che riguardano la riserva stessa, ma notiamo che si vuole far finta di non capire – sostiene La Capruccia – Sulla bonifica di Cascinale Canapine e sulla sistemazione del Sentiero fiumi di comunicati e di parole sono stati spesi negli ultimi mesi. È stato detto e spiegato tutto ciò che poteva essere detto e spiegato. Sono e saranno i fatti a parlare. Ed i fatti, al di là delle chiacchiere strumentali, sono quelli che porteranno nel prossimo periodo a bonificare e  sistemare il Cascinale ed a mettere in sicurezza il Sentiero. Ed i fatti hanno portato nell’ ultimo periodo ad aprire un cantiere che vedrà la realizzazione di un progetto di grande importanza dal punto di vista scientifico, con una forte matrice ittiologica. La realizzazione di un impianto di acquaponica per l’allevamento di ceppi ittici  autoctoni  e la coltivazione di essenze vegetali”. “Per quanto attiene le attività che vengono svolte nell’ area protetta si fa presente che sono svolte avendo come primo obiettivo la conservazione della natura e della biodiversità. La Riserva sta diventando un modello per lo sviluppo di un turismo sostenibile e sta dimostrando che l’ ambiente può essere il cuore pulsante dell’ economia locale. Non abbiamo tempo per leggere il dossier di chi ha intenti volutamente denigratori e distruttivi. Il nostro tempo è impiegato per lavorare e per costruire per la comunità’ conclude il vice sindaco.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *