DOPO 50 ANNI GLI EX ALLIEVI DELL’INIASA DI SULMONA A PRANZO CON I LORO INSEGNANTI

Insieme per una conviviale in un ristorante del centro città dopo cinquant’anni. Sono quei “ragazzi” degli anni Sessanta che frequentarono l’Iniasa, acronimo di Istituto Nazionale Istruzione Addestramento Sezione Artigianato, ente della Regione, che aveva sede in viale Mazzini, a poca distanza dall’ospedale, in un edificio oggi purtroppo in condizioni di abbandono e degrado. Una decina di ex allievi di quell’istituto si sono ritrovati ieri intorno al direttore dell’istituto, Dino Del Monaco e in compagnia dei loro insegnanti, Salvatore Merolli e Sergio Di Clemente. “E’ stata una giornata memorabile che per un momento ci ha restituito un poco di quegli anni lontani – hanno commentato gli ex allievi – abbiamo ricordato alcuni fatti di quell’esperienza e soprattutto abbiamo ribadito la nostra gratitudine a tutti gli insegnanti di quei corsi, perchè senza quegli studi nessuno di noi probabilmente avrebbe fatto una proficua carriera lavorativa, ognuno nel proprio settore, chi in ferrovia, chi in altri enti statali, chi in carriera militare”. I corsi triennali hanno riguardato lo studio e la pratica per impianti elettrici, radio e televisione. A conclusione del pranzo è stato ricordato anche il professore Nicolino Di Giannantonio, insegnante di Pratola Peligna, scomparso da qualche tempo. L’incontro organizzato da Ezio Liberatore, che fu allievo di quei corsi, ha visto inoltre la presenza di altri ex allievi, Francesco Falchieri, Roberto Di Genova, Giuseppe Gavita, Dario Del Vecchio, Armellino Bevilacqua, Franco Balassone, Aurelio Risio, Pino Verrocchi, Giuseppe Liberatore, Vincenzo Odoardi e Mario Gagliardone.



Il tuo commento