NEI MUSP UN GETTO D’ACQUA BOLLENTE USTIONA LE MANI DI UN ALUNNO

Ha aperto il rubinetto per lavare le mani e un getto d’acqua bollente ha ustionato il palmo della mano e le dita di un alunno delle scuole elementari Masciangioli tra quelli ospitati nei container sistemati nel piazzale dell’ex caserma Battisti. Il piccolo è stato trasferito nel pronto soccorso dell’ospedale dell’Annunziata, dove gli sono state prestate subito cure. L’incidente sarebbe stato provocato dal cattivo funzionamento dello scaldabagno. Sono trascorsi già alcuni giorni e l’impianto idrico non è stato ancora riparato, per questo dai rubinetti dei bagni dei musp esce solo acqua fredda. Un ritardo che ha provocato le reazioni dei genitori degli alunni che chiedono interventi tempestivi, così come l’amministrazione comunale aveva promesso il giorno dell’inaugurazione dei musp. “Troppo semplice chiudere l’acqua calda per risolvere il problema – dicono i genitori – siamo a dicembre e i bambini hanno bisogno di un servizio completo ed efficiente, compreso l’uso dell’acqua calda”.