STRADA DEI PARCHI “A/24 E A/25 MAI ANDATE IN TILT”. TRENI, DA DOMANI GLI ELETTRICI SULLA ROMA PESCARA

“Non si e’ registrato nessun blocco della circolazione, l’autostrada non e’ mai ‘andata in tilt’, come sostenuto oggi da qualche organo di stampa, nonostante la neve sia caduta in abbondanza, soprattutto nella Marsica come in diverse localita’ dell’aquilano e del teramano”. E’ quanto afferma la Societa’ Strada dei Parchi, concessionaria delle due tratte autostradali abruzzesi. Sostenendo che “l’ondata di freddo e’ stata piu’ intensa di quella annunciata dalle previsioni” i vertici della società ribadiscono che “in questi giorni di maltempo e forti nevicate sull’Appennino abruzzese A24 e A25 sono state le sole infrastrutture di trasporto pubblico a garantire i collegamenti all’interno della Regione Abruzzo e con il Lazio, e con Roma in particolare”.  Spiegano che “la coltre di neve, nelle zone piu’ alte dell’Appennino abruzzese attraversato da A24 e A25, ha registrato uno spessore che andava dai 20 ai 50 centimetri. Alle prime luci del mattino nella Marsica le temperature rilevate si attestavano a diversi gradi sotto lo zero. In queste ore, le autostrade A24 e A25 – prosegue la nota – sono rimaste sempre aperte grazie all’attivita’ dei mezzi spazzaneve e spargisale (200 complessivamente in azione), che hanno garantito la piena funzionalita’ di tutta la struttura. Come previsto dal piano neve, concordato nei mesi scorsi con le prefetture, in alcuni casi e’ scattato il ‘codice rosso’ con conseguente divieto di transito per alcune ore dei mezzi superiori a 7,5 quintali. Il tutto comunicato con tempestivita’ agli organi di stampa e, soprattutto, alle radio e tv nazionali e regionali, oltre che annunciato dai bollettini Aiscat e della Polstrada”.

Strada dei Parche spiega che “il blocco dei mezzi pesanti in caso di nevicate e’ una misura prevista dalle norme e dai regolamenti previsti nei Piani Neve. Le Forze dell’ordine in questi casi sono tenute a controllare la dotazione delle auto e a fermare i camion davanti ai caselli, favorendone il transito solo in condizioni di piena sicurezza. E’ un’attivita’ che Polizia Stradale, Forze dell’ordine e Strada dei Parchi svolgono sia per garantire la sicurezza di tutti, sia per evitare che i mezzi pesanti possano bloccare il transito delle autostrade. Si tratta di un’attivita’ di prevenzione e operativa che vale in Abruzzo come nel resto d’Italia. Proprio oggi, nella mattinata, misure identiche sono scattate sulle autostrade che attraversano l’Appennino Tosco-Emiliano, pur in presenza di fenomeni nevosi di minore intensita’ rispetto a quelli che hanno investito l’Abruzzo. Strada dei Parchi non vuole replicare a sterili provocazioni e ripetitive polemiche, e conferma che e’ sempre pronta al dialogo con tutti coloro che sono animati da spirito costruttivo e che rifuggono dalla facile propaganda. Sottolinea, infine – conclude la nota – che e’ suo primario interesse ridurre al minimo i disagi degli automobilisti e i blocchi degli autotrasportatori. Ma, pur avendo come obiettivo aziendale quello di garantirsi un traffico sempre maggiore e costante su tutta la rete, non perde mai di vista la sicurezza e l’incolumita’ pubblica, sostenuta dal lavoro dei suoi uomini e dal concorso delle Forze dell’ordine coordinate dalle prefetture”.

FERROVIE, DA DOMANI TORNANO I TRENI SULLA ROMA TIVOLI PESCARA

Da domani mattina torneranno a circolare i treni elettrici sull’intera tratta Roma – Tivoli – Pescara. Il programma dei collegamenti sara’ quello previsto nei giorni feriali. I tecnici di Rete Ferroviaria Italiana sono al lavoro e completeranno entro stasera, le operazioni di ripristino del traliccio danneggiato dal maltempo garantendo cosi’ l’erogazione dell’energia elettrica per la circolazione dei treni. La mobilita’ anche oggi e’ stata garantita con un servizio spola di treni diesel, fra Tivoli ed Avezzano. Inoltre, nelle fasce di punta pendolare e’ stato predisposto un servizio con bus sostitutivi fra Avezzano e Tivoli. Fra Tivoli e Roma il collegamento e’ stato regolarmente garantito con treni elettrici seppur con una riduzione del numero complessivo delle corse dovuto alla mancanza dei treni provenienti da Pescara/Avezzano. Bus di rinforzo anche fra Tivoli e Roma.