CON “CHIESE APERTE” TORNA ALLA LUCE LA STORIA DEL CONVENTO S.COSIMO

Condividi

La storia della piccola chiesa dedicata ai Santi Cosimo e Damiano, patroni dei medici e la storia del convento annesso è tornata all’attenzione della città con la giornata “Chiese Aperte” promossa dall’Archeoclub d’Italia e ieri celebrata anche dalla sezione sulmonese dell’associazione. A restituire luce alla storia della chiesa e del convento è stato Roberto Carrozzo, della sezione dell’Archivio di Stato di Sulmona e autore di un pregiato volume “Il Conservatorio di San Cosimo. Carità ed assistenza pubblica a Sulmona”. Un incontro al quale ha partecipato un folto pubblico, che ha goduto della riscoperta di uno dei luoghi storici della città, ricordando anche all’esperienza di tanti bambini passati nell’asilo di S.Cosimo, che un tempo ospitò anche la “ruota” per i neonati abbandonati e poi adottati. La giornata patrocinata dal ministero dei Beni culturali quindi è stata utile per una nuova iniziativa a beneficio di quella chiesa da lungo tempo ormai chiusa ed aperta solo in rare ricorrenze. Per la manutenzione della chiesa l’associazione, in accordo con l’autore, da ieri ha messo in vendita copie del volume, con un’offerta minima di 10 euro. I volumi sono disponibili su richiesta nella Sede Archeoclub per chi volesse contribuire all’iniziativa.

Condividi