“NON ESISTONO INDIZI DI COLPEVOLEZZA”, TORNA LIBERO IL VENTENNE ACCUSATO DI SPACCIO

Condividi

Non ci sono indizi di colpevolezza. Con questa motivazione il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Sulmona, Marco Billi, ha disposto la rimessione in libertà questa mattina del ventenne sulmonese, Francesco Anzellotti, posto agli arresti domiciliari nei giorni scorsi dopo essere stato fermato dai carabinieri per detenzione di sostanze stupefacenti a fini di spaccio. Nell’udienza di convalida il Gip ha ritenuto che per il giovane, assistito dall’avvocato Stefano Michelangelo, non sussistano gli elementi per confermare gli arresti domiciliari. Il giovane era stato accusato di aver ceduto sostanze a coetanei. Un’accusa respinta con decisione dal suo avvocato.

Condividi