PRATOLA, DA CABINA TELEFONICA A BIBLIOTECA ALL’APERTO

Sabato prossimo 27 aprile, alle 11.30, la villetta comunale di Pratola Peligna si arricchisce di un nuovo elemento: la bibliocabina. Situata in via delle Rimembranze, questa iniziativa, promossa dal consigliere comunale Maria Laura Iacobucci, mira a creare una “biblioteca all’aperto” accessibile a tutti, ispirata al concetto di BookCrossing ideato negli Stati Uniti: “Prendo in prestito un libro e ne lascio uno anch’io”.

Il progetto ha visto la trasformazione dell’unica cabina telefonica ancora presente nel territorio comunale, precedentemente situata in piazza San Lorenzo, all’incrocio tra via Piave, via Isonzo e via Cesare Battisti. Questa iniziativa non solo ridà vita a una struttura ormai in disuso, ma offre anche un nuovo spazio di condivisione culturale per la comunità.

L’inaugurazione della bibliocabina è stata pianificata con cura, coincidendo con una data simbolica: il 23 aprile, giornata mondiale del libro. Questa data è stata scelta per commemorare la scomparsa, avvenuta nel 1616, di tre illustri scrittori: Miguel De Cervantes, William Shakespeare e Inca Garcilaso. È quindi una scelta significativa che riflette l’importanza della letteratura e della cultura nel tessuto sociale.

Il Comune di Pratola Peligna ha esteso un caloroso invito a tutta la comunità per partecipare all’inaugurazione di sabato mattina. È un’opportunità per i cittadini di unirsi e celebrare insieme non solo l’apertura di questo nuovo spazio dedicato alla lettura, ma anche il valore della condivisione e della cultura all’interno della comunità.

La bibliocabina rappresenta un’opportunità unica per gli abitanti di Pratola Peligna di accedere a una vasta gamma di libri gratuitamente, incoraggiando allo stesso tempo la pratica del passaparola e dello scambio di conoscenze. In un’epoca in cui la tecnologia può talvolta distogliere l’attenzione dalla lettura tradizionale, questa iniziativa offre un modo tangibile per riconnettersi con il piacere della lettura e della condivisione culturale.

La bibliocabina di Pratola Peligna è un esempio luminoso di come piccole iniziative locali possano avere un impatto significativo sulla vita della comunità. Speriamo che questo progetto continui a ispirare e a promuovere la cultura e la condivisione del sapere non solo a livello locale, ma anche in altre comunità circostanti e oltre.

Domenico Verlingieri