ROCCARASO, VENDITA TERRENO VICINO RESIDENCE: AVVISO DI GARANZIA PER SINDACO ED EX CONSIGLIERI

Diciotto avvisi di garanzia a Roccaraso per abuso d’ufficio in concorso e falsità ideologica. Tra i destinatari dei provvedimenti della Procura della Repubblica di Sulmona, emessi a chiusura delle indagini, ci sono anche il sindaco del centro montano, Francesco Di Donato, ed altre diciassette persone, tra cui otto ex consiglieri comunali. La vicenda risale al 2021 e riguarda la vendita di una porzione di appezzamento di terra nelle vicinanze di un residence. Il sostituto procuratore, Edoardo Mariotti, aveva aperto un fascicolo d’inchiesta a seguito della presentazione di un esposto anonimo. Sotto la lente dalla magistratura sono quindi finiti il primo cittadino ed altri sette consiglieri comunali che all’epoca votarono la delibera di alienazione, alcuni funzionari comunali che avevano espresso il parere di regolarità tecnica, i proprietari del bene, i rappresentanti della ditta e degli enti esecutori dei lavori. Gli indagati hanno ora venti giorni di tempo per chiedere di essere interrogatori nei termini di legge o depositare le memorie difensive. A curare le indagini sono stati i carabinieri della compagnia di Castel Di Sangro.

 

One thought on “ROCCARASO, VENDITA TERRENO VICINO RESIDENCE: AVVISO DI GARANZIA PER SINDACO ED EX CONSIGLIERI

  • Ma non potrebbero venire al Cogesa di Sulmona
    dove tanti esposti sono stati fatti, depositati ed accertati ?
    Non capisco cosa puzzi di più, Roccaraso o Sulmona !!

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *