SERVER BLOCCATI AL CUP, DISAGI TRA I PAZIENTI

Dopo il rallentamento dei giorni scorsi, questa mattina nuovo blocco dei terminali al Cup, centro unico di prenotazione, dell’ospedale di Sulmona, con gli utenti costretti a lasciare il luogo, rinunciando alla prenotazione della prestazione sanitaria. Qualcuno si è spostato a Popoli e altri ritenteranno. “Siamo esasperati e stanchi di questa situazione. Non è possibile che i server aziendali si blocchino a cadenza pressoché settimanale” protestano gli utenti in fila. Analogo disservizio si è riscontrato negli uffici del Centro di Salute Mentale di Sulmona, mentre sabato scorso nel pronto soccorso si è reso necessario l’intervento dei Carabinieri per riportare la calma dopo che una donna, in attesa da dieci ore, aveva protestato con i sanitari.

2 thoughts on “SERVER BLOCCATI AL CUP, DISAGI TRA I PAZIENTI

  • bene,molto probabilmente sono le prenotazioni (budget di spesa) che raggiunto un tot…perdono la memoria,non ci vuole uno scienziato,altro che server,database,data center,qualita’ collegamento ,doppino telefonico,fibra ottica,ecc,ecc,tutte chiacchiere per dare a credere,mancano le risorse economiche,si trasformano in blocco terminali,meglio spariscono totalmente,dove sono/vanno ? Non si sa,mistero,i servizi essenziali/primari sono sospesi,cancellati tutti gli altri,punto,per le violazioni qualcuno protesta,presenta denunce? Legalita’ diffusa per uscire dalla palude,e basta,o no?

  • … ehi già, pazienti, di nome e di fatto… e oltre ai disagi del rallentamento o blocco dei terminali, da sempre ormai, a far la fila sotto il sole cocente, al freddo, alla pioggia e alla neve.
    Pazienti… li hanno chiamati… e mai tale nome dato è stato più appropriato.

I commenti sono chiusi

Available for Amazon Prime