PASQUA CON CENTRO BLINDATO E VARCHI DI ACCESSO IN PIAZZA GARIBALDI

Centro storico blindato anche nella giornata di domani in concomitanza con il rito della Madonna che scappa. Il traffico in centro sarà vietato dalle 6 alle 16 di domani, 21 aprile e comunque fino alla rimozione delle barriere di accesso al centro storico, compreso all’interno della Circonvallazione Orientale e Occidentale, inclusi l’accesso dal Ponte Capograssi (altezza Via Pansa-Via Morrone), l’accesso di Via Capitolina, l’accesso dalla Costa del Sagittario, l’accesso di Via Costa Del Contadino, l’accesso di Via Della Rocca, l’accesso di Via Dorrucci. Nelle stesse ore ( 6-16) è altresì istituito il divieto di sosta con rimozione forzata di tutti i veicoli
lungo l’itinerario della solenne processione e precisamente in Piazza Plebiscito, Corso Ovidio dall’incrocio con Piazza Tresca sino a Piazza Vittorio Veneto, L.go Faraglia, Piazza Garibaldi, Via Marselli, Via Angeloni, Via Gramsci, Via Solimo, Via Capitolina, Via Della Cona. Dalle 15 di domani 21 aprile è istituito il divieto di sosta in via delle Concerie, Piazza Brigata Majella, via D’Eramo e strade limitrofe. Anche quest’anno saranno predisposti 8 varchi negli ingressi di piazza Garibaldi:  3 presso Largo Mercatello, 1 in via Dorrucci, 1 in via Santa Margherita, 1 nella zona sottostante la scalinata di Santa Chiara, 1 all’ingresso del parcheggio di Santa Chiara, 1 presso la gradinata sotto l’acquedotto medievale. Quindici minuti prima della “corsa”, intorno a mezzogiorno, i varchi saranno ridotti a 3 (1 Largo Mercatello, 1 ingresso parcheggio Santa Chiara, 1 gradinata sotto acquedotto), mentre i restanti varchi diventeranno “vie di fuga”. Gli accessi saranno presidiati da personale formato, forze dell’ordine, volontari di associazioni cittadine, di Protezione Civile e carabinieri in pensione. Gli steward avranno il compito di instradare ed orientare i flussi di ingresso consegnando bigliettini numerati “contapersone, mentre la Protezione Civile avrà anche il compito di governare il deflusso. Sarà controllata, inoltre, l’eventuale introduzione di oggetti pericolosi e potenzialmente atti ad offendere e di contenitori di vetro e-o metallici durante l’evento nella piazza, secondo l’ordinanza sindacale.


Il tuo commento