DAI GRADINI DELL’ANNUNZIATA PRENDE A BOTTIGLIATE AUTO DELLA POLIZIA, DENUNCIATO

Individuato e denunciato un trentaseienne sulmonese accusato di aver lanciato una bottiglia di vetro contro l’auto della polizia mentre era seduto sulle scale di palazzo dell’Annunziata alle 2 di notte. L’episodio risale allo scorso 29 Maggio, quando la volante del commissariato sulmonese, mentre stava passando lungo Corso Ovidio, è stata colpita da una bottiglia di vetro sulla parte destra, scagliata da  qualcuno che stava seduto sulla gradinata. Mimetizzato tra la folla di ragazzi, gli agenti non erano riusciti a scoprire l’autore del gesto. Pochi minuti dopo, un anonimo interlocutore ha chiamato il 113, sostenendo  che si tratterebbe di un noto tossicodipendente di Sulmona. Da accertamenti svolti successivamente dalla squadra anticrimine del Commissariato, si è risaliti al numero di telefono da cui era partita la chiamata. Il giovane testimone ha riconosciuto il trentaseienne, tramite una fotografia, che conosceva solo di vista, confermando di averlo visto lanciare la bottiglia con l’impressione che il gesto fosse finalizzato a colpire proprio l’autovettura della Polizia, dato che si sarebbe subito dopo mimetizzato tra gli altri giovani presenti sulla scalinata. Il trentaseienne  è stato denunciato per getto pericoloso di oggetti, contravvenzione (prevista dall’articolo 674 del codice penale), aggravata in quanto avvenuta contro pubblici ufficiali, nell’atto dell’adempimento del proprio servizio.