IL SULMONESE PIETRO SPAGNOLI SPEGNE 102 CANDELINE

Pietro Spagnoli ha spento oggi centodue candeline, un grande traguardo vissuto con l’entusiasmo e con la gioia che da sempre lo contraddistingue. Dai primi anni della sua vita, a Pettorano prima e successivamente a Sulmona si è dimostrato sempre un grande lavoratore e per questo è stimato da tutta la comunità. È nato a Pettorano sul Gizio nel 1921, e poi si è trasferito a Sulmona con i genitori, il fratello Giuseppe e altre tre sorelle. Per anni si è occupato di lavorazione del carbone prima di diventare dipendente dell’ospedale, con mansioni da magazziniere. Successivamente ha gestito il negozio di frutta e verdura di via Enrico Giammarco, divenendo punto di ritrovo e socializzazione del quartiere tra viale Mazzini e via Montesanto. Un matrimonio felice e duraturo con Lola Carabia che è venuta a mancare lo scorso anno, all’età di 99 anni, un’unione durata 76 anni, un amore che ha lasciato in eredità una famiglia numerosa con i suoi tre figli e i cari nipoti e pronipoti. Tutti i suoi affetti hanno organizzato una festicciola oggi pomeriggio con un rinfresco e con la simbolica torta per manifestare tutto il bene che nutrono nei suoi confronti ma soprattutto per celebrare un uomo, un padre e un nonno che dell’esempio ha fatto la sua più grande missione di vita.

 

2 thoughts on “IL SULMONESE PIETRO SPAGNOLI SPEGNE 102 CANDELINE

  • Tantissimi auguri di buon compleanno caro Pietro

    Risposta
  • Un grande augurio a Pietro
    Da Alfredo Picini

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Available for Amazon Prime