TROVATO MORTO NELLA SUA CASA DI PRATOLA DOVE VIVEVA DA SOLO

Non rispondeva al telefono da quattro giorni e quando gli amici della piazza e le assistenti sociali che lo tenevano in cura  hanno pensato che poteva essergli accaduto qualcosa, hanno chiesto l’intervento dei carabinieri i quali, con l’aiuto dei vigili del fuoco, hanno aperto la porta, trovando l’anziano riverso sul pavimento ormai privo di vita. È morto così, nella solitudine che aveva scelto come compagna di vita, Salvatore Di Pelino, 75 anni di Pratola Peligna. L’uomo era molto conosciuto in paese per il suo carattere deciso e per la sua fede comunista, che ne aveva segnato sia la gioventù e l’intero percorso politico. Da tempo viveva da solo sotto il controllo  e le cure delle assistenti sociali. Doveva sottoporsi ai controlli ma, a volte, non rispondeva mai al telefono. L’ultima volta che era stato visto in giro è stato la mattina di venerdì santo, “e poi è sparito dalla circolazione”, raccontano gli altri anziani della piazza. Ad accertare il decesso, avvenuto per cause naturali, sono stati i sanitari della Croce Verde di Pratola Peligna.

La salma sarà ospitata da Venerdì 14 Aprile dalla 09.00 alle 19.00 nella casa funeraria ” Iacobucci “. Il funerale sarà celebrato Sabato 15 Aprile alle ore 11 nel Santuario della Madonna della Libera.

Available for Amazon Prime