MINACCIÒ IL SUO DATORE DI LAVORO, CONDANNATO EX DIPENDENTE DELLA DI NINO AUTOTRASPORTI

Duecento euro di multa e risarcimento di oltre 3 mila euro alla persona offesa. In più dovrà pagare le spese del processo. Si è chiuso così il processo a carico di un 58enne di Bugnara, G.F. ex dipendente dell’azienda di autotrasporti di Pratola Peligna Di NINO.  L’uomo era finito sotto processo davanti al giudice di pace con  l’accusa di minaccia. Condannato in primo grado, l’uomo aveva fatto appello davanti al giudice del tribunale ordinario che ieri ha confermato la sentenza. Secondo il capo d’imputazione, il 58ENNE, parlando con un suo ex collega di lavoro avrebbe rivelato che quello che era accaduto fino a quel momento al suo datore di lavoro, cioè a Piero di NINO, , “è solo l’inizio perché continuerò fino alla fine”. In considerazione delle precedenti accuse del dipendente, i nuovi fatti avrebbero procurato preoccupazione nel titolare dell’azienda di autotrasporti tanto da temere per la propria incolumità e ritorsioni nei confronti dell’azienda. Anche in relazione all’altro procedimento giudiziario in cui l’imputato era stato condannato per calunnia alla pena di due anni di reclusione per aver falsamente accusato  Di Nino di minacce e vessazioni. Ieri l’altra batosta giudiziaria per il dipendente da parte del tribunale di Sulmona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *