IL TRIBUNALE DI SULMONA È DESTINATO A MORIRE

di Luigi Liberatore – Ci fu un tempo in cui fummo tutti illusi, ottenebrati dalla promessa di diventare Provincia. Si era in buona compagnia. C’era Avezzano a capo della pattuglia, con Sulmona a rimorchio e fortemente consapevole di essere sorella minore in una battaglia comune dagli esiti felici. C’era in giro tantissima ipocrisia, molta passione (tifo soprattutto) e pochissima preparazione nelle classi che avrebbero dovuto capire e indirizzare le opinioni riguardo a una problematica che sfuggiva palesemente alle ragioni per consegnarsi alla demagogia. Avezzano e Sulmona Provincia in un periodo in cui non si badava a spese ma si seguiva l’onda di una improbabile terra promessa. Si prepararono perfino le targhe automobilistiche Az e Su come messaggio propiziatorio, mestamente rifluite qualche tempo dopo alla stessa maniera degli spot di Carosello. Attori e figuranti di quel tempo? Politici e giornalisti, in uno scambio mediocre di parti, con le popolazioni marsicane e peligne davvero estranee al balletto di promesse e parole. Oggi come allora. I tribunali minori sono destinati a morire come tempo fa è morta l’ipotesi di diventare Provincia sia per Avezzano che per Sulmona. Ci sono leggi che hanno già segnato lo spegnimento del tribunale di Sulmona (con Avezzano, Vasto e Lanciano) sulla base di valutazioni razionali e oggettive, contro le quali si sono levati solo voci di dissenso, atti amministrativi di contrasto presi da enti locali insieme agli interventi acritici dei mass media al laccio di questo o quel gruppo politico di orientamento. E la gente? Oggi come ieri ci appare impegnata a portare a casa la pagnotta, per nulla innamorata di questa battaglia che sa più di casta che di preminente interesse. Volete sapere come la penso? Il tribunale di Sulmona sarà soppresso come i tribunalini di tutta Italia. E su questa linea posso dire che i nostri avvocati saranno più preparati alla stessa stregua dei medici che operano in strutture grandi e non in ospedali di vicinato; che saranno pagati meglio soprattutto dai clienti che perderanno il vizio di far causa a tutti i costi. Ancora? Suppongo che la stessa magistratura latifondista possa trovare margini di redenzione in questa circostanza che la allontana dal cuore della gente. La Giustizia non sarà più lontana dal territorio senza un tribunale.

3 commenti su “IL TRIBUNALE DI SULMONA È DESTINATO A MORIRE

  • 11 Maggio 2021 in 10:36
    Permalink

    Te c’hanno mai mannato a quer paese? Sapessi quanta gente che ce stà, te danno puro a medajia d’oro! e noi te ce mannamo in coro!!!

  • 10 Maggio 2021 in 20:00
    Permalink

    QUESTO GIORNALISTA ,LUIGI LIBERATORE ,HA ESPRESSO BENISSIMO IL MIO PENSIERO…BRAVO ED OGGETTIVO

  • 10 Maggio 2021 in 18:52
    Permalink

    Un tribunale pieno di corrotti..tra giudici e avvocati.. è meglio..che sparisca dal territorio..e di esempi.. c’è ne sono a iosa…quindi nn si capisce quale sia la convenienza per i cittadini onesti ..di avere questo presidio..

I commenti sono chiusi