CONSORZI DI BONIFICA, SCOCCIA: MIEI EMENDAMENTI HANNO MIGLIORATO LA LEGGE DI RIFORMA

La legge di riforma dei consorzi di bonifica poteva essere migliorata ma il consigliere regionale Marianna Scoccia è soddisfatta del successo ottenuto con due suoi emendamenti. Il primo con il quale viene stabilito un termine perentorio per le elezioni degli organi dei consorzi, restituendoli ad una gestione ordinaria e democratica, nel più breve tempo possibile. Il secondo mirato al contenimento delle indennità al fine di non gravare ancor più sulle tasche degli agricoltori. “Continuo a sostenere che la vera sfida sarebbe stata un provvedimento che, con la creazione di due soli consorzi, uno per le aree interne e uno per la costa, avrebbe dato risposte concrete alle necessità delle due aree e ai numerosi agricoltori abruzzesi – ha precisato Scoccia – la prima stesura del testo del provvedimento, oltre che monco, risultava squilibrata sotto alcuni punti di vista: è stato quindi fondamentale il contributo che è stato apportato da me e da tutte le forze politiche consiliari riunite in un fattivo tavolo di lavoro. Sebbene questa riforma continui, a mio parere, a mancare del coraggio necessario per riformare davvero il comparto agricolo e benché il testo finale sia lontano dall’essere totalmente performante, il tavolo di lavoro congiunto ha prodotto una legge certamente più giusta”.



Il tuo commento