LA PROTESTA DEGLI IMPRENDITORI SCANNESI APPRODA IN AULA CONSILIARE

Approda in Consiglio comunale la protesta delle imprese edili di Scanno, escluse dai lavori di messa in sicurezza degli edifici e luoghi pubblici del paese. I consiglieri comunali di minoranza, Amedeo Fusco, Antonio Silla e Mario Spacone, hanno infatti chiesto al presidente del Consiglio comunale la convocazione dell’assise civica per deliberare sugli interventi di messa in sicurezza riguardanti viale della Pineta, zone valanghive, aste fluviali dei fiumi Tasso e torrente Carapale e l’ex eremitaggio. Inoltre i consiglieri di minoranza hanno chiesto che siano discusse e approfondite le modalità di individuazione delle procedure di gara e di affidamento dei lavori, per fare chiarezza sull’intera vicenda, che ha provocato malumori tra gli imprenditori del settore edile, che in un manifesto affisso in paese hanno denunciato l’accaduto come “mancato appuntamento storico”.



Il tuo commento