ANCHE I MEDICI PELIGNI PER L’AMBIENTE IN SIT IN CONTRO LA CENTRALE SNAM

Anche i medici per l’ambiente della Valle Peligna saranno presenti domani pomeriggio al sit-in davanti al ministero dell’Ambiente dove si terrà una riunione per l’Autorizzazione integrata ambientale ultimo tassello che porterà all’autorizzazione della centrale Snam di Sulmona. “Un nuovo studio del New England Journal of Medicine conferma che le polveri uccidono ma il Ministero non valuta il particolato secondario prodotto dalla centrale”, scrivono in un documento  i medici e il coordinamento No Hub del Gas della Valle Peligna, inviato al Ministero dell’Ambiente e agli altri enti che domani esamineranno la documentazione prodotta da SNAM per ottenere l’Autorizzazione Integrata Ambientale per la centrale che vogliono realizzare a Case Pente a Sulmona. “Con il paradosso che altri uffici del Ministero dell’Ambiente bacchettano la regione Abruzzo sul redigendo Piano della Qualità dell’aria proprio su questo tema ricordando anche che la valle Peligna ha condizioni climatiche che la rendono assai vulnerabile all’inquinamento”. Medici per l’Ambiente Valle Peligna insieme al Coordinamento No Hub del Gas nel dettagliato dossier fanno emergere che il recente studio  dimostra che l’esposizione alle polveri sottili  ha un effetto immediato sulla mortalità; “Per queste ragioni”, concludono Medici per l’Ambiente valle Peligna e Coordinamento No Hub del Gas “chiediamo che l’Autorizzazione Integrata Ambientale non sia rilasciata e si riapra il procedimento di Valutazione di Impatto Ambientale, tenendo anche conto dell’emergenza climatica. Sarebbe una follia costruire oggi un impianto “fossile” che dovrebbe funzionare fino al 2070”.



Il tuo commento