VERÌ, TERREMO APERTI PUNTO NASCITA DI SULMONA E PRONTO SOCCORSO DI POPOLI E PENNE

“Ho voluto condividere con i sindacati la nostra programmazione sia della rete ospedaliera sia della rete territoriale. È una programmazione finalizzata a tenere presente le realtà del territorio, quindi presenteremo al tavolo di monitoraggio la possibilità di tenere aperti alcuni pronto soccorso, specialmente in zone disagiate come Penne, Popoli e altre, bisogna dare una sanità di prossimità a tutti”. Lo ha detto l’assessore alla Salute della Regione Abruzzo, Nicoletta Verì, al termine di un incontro avuto questa mattina con i sindacati Cgil, Cisl e Uil. “Presenteremo anche la possibilità di tenere aperto il punto nascita dell’ospedale di Sulmona, riorganizzando sia la messa in sicurezza sia quello che riguarda il personale; attiveremo ospedali in zone disagiate e presenteremo un programma della rete territoriale, complementare al riordino della rete ospedaliera”. Per quanto riguarda Penne e Popoli, per Verì si tratta di “due realtà importanti. Popoli deve andare avanti come apertura del pronto soccorso e per la riabilitazione. Penne è un ospedale di base e chiediamo che dia una sicurezza in merito alle emergenze. Sui grandi ospedali – ha detto ancora l’assessore Verì – Pescara e Chieti rimarranno riferimento, come anche Teramo e L’Aquila, vista l’esistenza di due università importanti”.



Il tuo commento