LAVORATORE SOSPESO DA MARELLI, SINDACATO PROTESTERA’ DAVANTI AI CANCELLI

Manifestazione di protesta sabato prossimo, 6 aprile, alle 12.30 davanti ai cancelli dello stabilimento Magneti Marelli di Sulmona, indetta dal sindacato Sinlai. Il sindacato accusa la direzione del personale della Sistemi Sospensioni spa di Sulmona, perché negli ultimi tempi si sarebbe “connotata per una serie di comportamenti tutt’altro che limpidi nei confronti dei propri dipendenti, tipici dell’arroganza di una multinazionale che ritiene di essere immune da vincoli di qualsiasi tipo”. Il sindacato solleva in particolare l’episodio avvenuto ai danni di un operaio, il quale, essendosi iscritto al Sinlai “un sindacato evidentemente non allineato con l’azienda”, ha prima subito una contestazione disciplinare e susseguente irrogazione della sospensione; dopodiché, avendo adito l’Ispettorato del Lavoro dell’Aquila, ed avendo quest’ultimo comunicato all’azienda il termine per la nomina di un conciliatore di parte datoriale, sarebbe stato messo nella condizione di non accedere sul luogo di lavoro, per prestare la propria attività. Il sindacato ha quindi deciso di porre in essere tutte le azioni necessarie “per far capire all’azienda che i diritti dei lavoratori vanno rispettati”, da qui l’indizione della manifestazione ai cancelli programmata per sabato prossimo.