ORDIGNO BELLICO RITROVATO NEI PRESSI DELL’ABBAZIA CELESTINIANA

Questa mattina è stato ritrovato un ordigno bellico vicino ai cassonetti dei rifiuti lungo il rettilineo che da Sulmona conduce all’Abbazia celestiniana. A fare la scoperta è stato un operaio del Cogesa quando è arrivato sul posto per caricare i rifiuti del giorno prima. Vicino al cassonetto l’operaio ha notato subito questo strano oggetto ed ha prontamente avvisato la Polizia. Sul posto si sono recati agenti del commissariato di Polizia che insieme alla Polizia urbana hanno provveduto all’immediata chiusura della strada al traffico. Subito dopo le 13 sono arrivati gli artificieri da Pescara, i quali dopo aver recuperato  l’ordigno lo hanno messo in sicurezza per farlo brillare. Si tratta di un colpo di cannone carico di fabbricazione italiana risalente alla Seconda Guerra Mondiale, perfettamente funzionante.

La volante della polizia presidia la zona dove è stato abbandonato l'ordigno bellico
La volante della polizia presidia la zona dove è stato abbandonato l’ordigno bellico

IMG_4924