INCONTRO CON GLI STUDENTI SULMONESI: “LA MEMORIA, UN DOVERE”

“Il dovere della memoria e il diritto di ogni popolo alla libertà e all’autodeterminazione sono i grandi inestimabili valori da coniugare”. Lo ha detto questa mattina il sindaco di Sulmona, Gianfranco Di Piero, parlando agli studenti del Liceo scientifico Fermi, in occasione della celebrazione del Giorno della Memoria e della presentazione del libro “Sul Sentiero della Libertà”.
Il primo cittadino ha sottolineato come la memoria è essenziale perché la storia non muova passi indietro, ripetendo gravissimi errori e vicende terribili come quella del programmato genocidio del popolo ebraico. Ed oggi purtroppo le guerre in atto in Europa e nel Medio Oriente non devono esporre la storia a nuovi errori gravi. Oggi la memoria della persecuzione e dello sterminio degli ebrei si coniuga alla Resistenza umanitaria che ebbe ad animare tanti sulmonesi e residenti nel territorio, i quali diedero ospitalità ai prigionieri alleati, dopo l’armistizio dell’8 settembre 1943 liberati dalla prigionia nel Campo 78 di Fonte d’Amore.

3 commenti su “INCONTRO CON GLI STUDENTI SULMONESI: “LA MEMORIA, UN DOVERE”

I commenti sono chiusi.