EREMO, IL PARCO CI RIPENSA E DÀ L’OK ALLA RIACCENSIONE DELLE LUCI

Dopo le proteste arrivate da tutte le parti, il Parco della Maiella ci ripensa e dà l’ok alla riaccensione delle luci che illuminano l’Eremo di Sant’Onofrio.  Lo garantisce il presidente dell’ente naturalistico Lucio Zazzara: “Le luci dell’eremo di Sant’Onofrio sono state spente per apportare migliorie all’illuminazione non perché sono fastidiose per gli animali”, afferma Zazzara, il quale precisa che le luci saranno riaccese al più presto dal Comune di Sulmona. “sabbiamo ragionato insieme”, afferma, “per provare a dare un orientamento diverso alle luci e per cercare di avere un’illuminazione più grande mirata verso l’eremo. Non c’è nessun ostacolo da parte del parco, anzi con il Comune abbiamo avuto un incontro molto pacifico e collaborativo, conclude Zazzara. Apprendiamo con piacere il dietro front del Parco Nazionale e aspettiamo che la stessa cosa avvenga per il divieto imposto ai Bikers di poter salire con le loro biciclette sui sentieri del Monte Morrone e della Maiella. Per quanto riguarda i fari che illuminano l’Eremo non appena torneranno ad accendersi, permetteranno i tanti turisti e agli automobilisti in transito sulla statale 17 è sulla A25 di poter ammirare i luoghi sacri e Celestino V, anche nelle ore notturne. Tuttavia resta ancora il problema della riapertura dell’area di accoglienza compreso il punto ristoro, ai piedi dell’Eremo, ormai chiusa da tre anni.  Un’area da valorizzare sulla quale il Comune vuole investire  con progetti di rigenerazione e di consolidamento. Al momento senza successo.

4 commenti su “EREMO, IL PARCO CI RIPENSA E DÀ L’OK ALLA RIACCENSIONE DELLE LUCI

  • Pulcinella non avrebbe sfigurato in questo consesso di cervelloni che decidono le sorti della Valle Peligna

  • Ancora non hanno protestato per le luci puntate sul Morrone dalla discarica Cogesa e altri operatori industriali in valle !!!!!
    Cosa aspettano ???????

I commenti sono chiusi.