BUTTA I RIFIUTI E NEL CASSONETTO TROVA 7 CAGNOLINI, MOBILITATO INTERO RIONE PER SALVARLI

Salvati sette cagnolini trovati chiusi in un sacco nero e gettati dentro un cassonetto. Come fossero immondizia. E’ una di quelle storie che suscita sdegno e nello stesso commozione, accaduta due sere fa lungo viale della Stazione a Sulmona. A fare la scoperta appena in tempo per sottrarre i cuccioli (sei femmine e un maschio) a morte certa è stata una residente nella zona, la quale quando ha aperto il cassonetto per buttare la spazzatura ha sentito dei versi, dei lamenti che provenivano da un sacco nero che si muoveva. Inizialmente spaventata la donna ha subito capito che in quella busta erano chiusi dei cagnolini, sofferenti per il caldo atroce e privi di ossigeno. In un attimo ha chiesto aiuto e si sono mobilitati in tanti nel rione, aiutandola a tirar fuori il sacco e a liberare velocemente i piccoli meticci, vittime della crudeltà di ignoti che li hanno abbandonati consegnandoli alla morte. Dopo aver prestato i primi soccorsi ai cagnolini, reidratandoli con acqua zuccherata, i residenti hanno contattato Gabriella Tunno, responsabile di Code Felici, associazione che gestisce il canile comunale e si occupa con amore e passione degli amici a quattro zampe. Subito la Tunno ha attivato le procedure per dare ospitalità ai cuccioli, già svezzati e in discrete condizioni,sottoposti a controlli e vaccinazioni, come ha spiegato l’esperta stessa, annunciando di aver trovato già persone disposte ad accoglierli nelle proprie famiglie.  Non è un fenomeno isolato quello dell’abbandono dei cani, che si concentra soprattutto nei mesi estivi.

 

Available for Amazon Prime