SCHERMA FUTURA: SETTIMANE INTENSE A SULMONA

Un’intensa e proficua settimana di lavoro a Sulmona ha coinvolto 64 atleti, provenienti da 13 regioni d’Italia, equamente divisi tra gruppo maschile e femminile, per il Campus dedicato alla sciabola del Progetto “SchermaFutura”. Venerdì scorso si è concluso il programma di allenamento dedicato alla sciabola, iniziato il 29 giugno, che ha segnato l’atto finale per questa specialità, portata avanti dalla Federazione italiana scherma tramite i bandi di Sport e Salute.

Coordinati dai maestri indicati dal Responsabile d’arma Nicola Zanotti, i giovani sciabolatori hanno vissuto un’esperienza ricca di contenuti al palazzetto dello sport “Nicola Serafini”, alternando sedute atletiche, simulazioni di competizioni e approfondimenti teorici. “Siamo davvero soddisfatti del percorso fatto e dell’esito del Progetto SchermaFutura”, ha commentato il referente tecnico Marco Russo.

Sempre a Sulmona, è in corso il campus dedicato al fioretto, iniziato domenica scorsa per concludersi sabato prossimo, con 64 atleti under 14 provenienti da tutta Italia. Guidati dalla maestra Maria Elena Proietti Mosca, gli atleti stanno vivendo l’esperienza finale dell’iniziativa, culminando un percorso iniziato con i centri periodici di formazione. Il direttore sportivo della Federscherma, Andrea Cipressa, ha espresso apprezzamento per il lavoro svolto: “L’entusiasmo di questi giovanissimi fiorettisti e l’eccellente organizzazione sono un vero fiore all’occhiello per la nostra Federazione”.

Il campus di fioretto segue di pochi giorni la conclusione di quello dedicato alla sciabola e precede l’appuntamento conclusivo del Progetto “SchermaFutura” dedicato alla spada, che si svolgerà dal 14 al 20 luglio a Bardonecchia, in Piemonte, diretto dal commissario tecnico Dario Chiadò.

Domenico Verlingieri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *