PROPOSTA DI MATRIMONIO DURANTE IL GIURAMENTO: LA STORIA DI GIULIA E ROSY

In una cerimonia toccante e originale, Giulia Latorre, agente di polizia penitenziaria, ha sorpreso la sua compagna, Rosy Grano, con una proposta di matrimonio durante il suo giuramento a Sulmona. Con l’aiuto dei colleghi, Giulia ha trasformato questo evento professionale in un ricordo indimenticabile.

Giulia Latorre, 30 anni, figlia del marò Massimiliano Latorre, ha organizzato un picchetto d’onore speciale: i colleghi agenti si sono schierati in due file, ciascuno con una rosa gialla in mano. In un gesto romantico, Giulia ha raccolto le rose una per una, consegnandole a Rosy, insieme all’anello di fidanzamento. Rosy Grano, 26 anni, visibilmente commossa, ha accettato la proposta tra gli applausi e l’emozione dei presenti. Le due donne, originarie di Taranto, vivono a Rimini da due anni, dove condividono la loro vita e il loro amore.

La cerimonia è stata un chiaro segno di affetto e supporto da parte dei colleghi di Giulia, che hanno contribuito a rendere il momento ancora più significativo. L’evento ha sottolineato l’importanza dell’amore e dell’inclusività anche all’interno delle forze dell’ordine.

Giulia e Rosy hanno dimostrato che con il sostegno di amici e colleghi, ogni gesto d’amore può essere celebrato e valorizzato, indipendentemente dal contesto. La loro storia è un esempio luminoso di coraggio e dedizione, che ispira tutti coloro che credono nell’amore senza confini. La proposta di matrimonio di Giulia Latorre resterà nella memoria come un evento straordinario, simbolo di un amore che supera ogni barriera e che trova forza nella comunità che lo circonda.

La commovente scena a Sulmona non è stata solo una dichiarazione d’amore, ma anche una testimonianza dell’apertura e del progresso nelle forze dell’ordine italiane. La determinazione e il coraggio di Giulia e Rosy nel vivere apertamente il loro amore rappresentano un faro di speranza e una fonte d’ispirazione per tutti.

Giulia Latorre e Rosy Grano continueranno il loro viaggio insieme, sostenute non solo dalla famiglia e dagli amici, ma anche dai colleghi di Giulia, che hanno dimostrato quanto sia possibile creare momenti di pura gioia e amore, anche in un contesto formale e professionale. Auguriamo loro una vita piena di felicità e amore eterno.

4 thoughts on “PROPOSTA DI MATRIMONIO DURANTE IL GIURAMENTO: LA STORIA DI GIULIA E ROSY

    • Patetico è il povero cuore costretto a battere per tenere in vita un abietto, un poveraccio, un minus cerebrale. Tutta sua la vergogna!

      1
      1
      Risposta
  • Bellissima notizia, non solo per le ragazze – cui vanno i miei migliori auguri – ma anche per Sulmona che, fino a qualche tempo fa, era pubblicamente celebrata come la Città dell’Amore.
    Chissà che questo leit motiv, di matrice ovidiana oltre che perfettamente calzante alla locale industria del confetto, non possa tornare ad essere celebrato con eventi nel corso dell’anno, per una Città positiva e propositiva, più che solo polemica, ed una Città da vivere ed in cui vivere, più che da lasciare: non diamo ragione a quei pochi mesti e disfattisti, che “urlano” sui social ogni giorno come fossero migliaia; l’Amore, in fondo, è sempre la miglior risposta…

    10
    4
    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *