CONSIGLIO COMUNALE SUL COGESA, LA MINORANZA ABBANDONA L’AULA

Avevano chiesto l’intervento del Prefetto per ottenere il consiglio comunale sul Cogesa e sui danni alla salute causati dalla presenza della discarica di Noce Mattei. Ma poco dopo l’avvio della seduta consiliare hanno abbandonato l’aula lasciando soli maggioranza e i due consiglieri di Fratelli d’Italia, cioè la nuova maggioranza virtuale.

La seduta consiliare con la maggioranza e i due di Fratelli d’Italia

La richiesta avanzata dall’opposizione contemplava un consiglio comunale allargato con la presenza dei comitati cittadini per l’ambiente, dei sindacati e dei medici dell’Isd: il presidente del consiglio Cristiano Gerosolimo, ha detto no. Così come ha negato alla consigliera Teresa Nannarone di poter proporre in Aula la domanda d’attualità sulla ormai famosa cena a base di pesce consumata al porto di Pescara tra il sindaco Gianfranco Di Piero, due esponenti del Pd (Di Benedetto e Febbo) e i due consiglieri comunali di fratelli d’Italia (Zavarella e Masci). Cena che ha provocato un mezzo terremoto non solo in maggioranza ma anche in opposizione dove, da tempo, non c’è più compattezza né chiarezza. Così il consiglio è scivolato via tranquillo con il sindaco che ha illustrato lo stato dell’arte sul Cogesa, le iniziative adottate e quelle da adottare per accertare in maniera definitiva gli effetti che provoca la discarica del Cogesa sulla salute dei residenti. Anche se qualcuno ha anche sfiorato il discorso sulla ipotesi di un’allargamento della maggioranza a Fratelli d’Italia. Il più netto è stato l’esponente del Movimento 5 Stelle Angelo D’Aloisio che ha detto no ad un eventuale accordo con Fratelli d’Italia. Ma nella politica, è noto a tutti, che si fa presto a cambiare idea…

Di seguito pubblichiamo per intero la domanda d’attualità diretta al sindaco di Teresa Nannarone che l’Ufficio di Presidenza del consiglio composto da Cristiano Gerosolimo e da Antonella La Gatta non ha voluto discutere in aula:

Da giorni ormai Lei è al centro di un dibattito partito da una foto pubblicata su alcune testate locali mentre si trovava in un ristorante di Pescara insieme al Capogruppo del Pd, al Capogruppo di Fratelli d’Italia e i consiglieri comunali Febo e Zavarella.
La domanda sorge spontanea: siamo alle soglie di un ribaltone?
Cioè Lei, eletto in un ampio schieramento di CENTROSINISTRA intende creare una nuova maggioranza “cooptando” il Gruppo Consiliare di Fratelli d’Italia?
È vero che di tavolate a base di pesce o meno dove si tentava di determinare i destini politici di questa o quella compagine amministrativa è piena la storia di questa Città, quindi perché non chiarire, a noi e ai cittadini, quelli soprattutto che l’hanno eletta, se c’è un disegno politico nuovo che lei sta perseguendo e se si quale e perché?
Più semplicemente, dopo un otto a otto grazie al transfuga dai civici Petrella, una leghista e un ex civico doc in giunta, Lei davvero intende amministrare con una alleanza Fratelli d’Italia e Pd? Perché se così fosse sarebbe un caso nazionale, l’unico caso in Italia!!!
E il tutto con l’assenso di Movimento 5 stelle, sbic, Italia Viva ?
E’ vero che Lei arriverebbe persino a nominare assessore l’ex assessore delle giunta Casini Salvatore Zavarella? E che c’è un accordo che prevede che l’ex candidato di centrodestra Masci, capogruppo di FLI potrebbe sostituire Cristiano Gerosolimo nel ruolo di Presidente del consiglio?
Le chiedo quanto sopra perché certamente può stravolgere tutto quello che Liberamente Sulmona aveva rappresentato, intanto perché l’ha già fatto con una mirabile arte distruttiva, ma arrivare a fare accordi con la destra estrema

rappresentata da FDI le cui politiche stanno nuocendo all’Italia e persino all’Europa, con l’appoggio del maggiore partito nazionale di opposizione, è il peggiore scenario politico ipotizzabile.
Se così è, deve avere il coraggio di ammettere che pur di rimanere ostinatamente a Palazzo San Francesco è disposto a far pagare alla Città qualsiasi prezzo, anche quello del ridicolo.
Ma soprattutto che è disposto a tradire i suoi elettori.
f.to
Teresa Nannarone Consigliera comunale

 

 

2 thoughts on “CONSIGLIO COMUNALE SUL COGESA, LA MINORANZA ABBANDONA L’AULA

  • La risposta al preambolo dell’articolo è tutto racchiusa nel MANCATO SHOW DEL LUDIBRIO COMUNALE.

    Risposta
  • I cittadini ed elettori sono sempre stati traditi da anni e solo l’attuale governo sembra che stia cambiando le cose . Ecco perché tanti votano come ora.
    La politica di Sulmona riflette la mancanza di progetti, responsabilità e idee.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *