CASO DE ANGELIS, È GIALLO SU UNA CADUTA IN OSPEDALE

Una caduta accidentale in ospedale potrebbe aver complicato lo stato di salute di Gianni De Angelis, 70 anni, presidente del Sulmona Volley.

Secondo quanto emerso nelle ultime ore, De Angelis sarebbe stato trovato a terra dal personale sanitario, nella stanza di neurochirurgia dell’ospedale San Salvatore dell’Aquila dove era stato ricoverato dopo il trasferimento da Sulmona. Nel letto di degenza non erano state applicate le sponde laterali, circostanza che avrebbe facilitato la caduta e aggravato il suo quadro clinico. Il 70enne è stato immediatamente sottoposto a un intervento chirurgico d’urgenza e trasferito in rianimazione, dove è attualmente ricoverato in coma indotto e in prognosi riservata.

Intanto proseguono le indagini dei carabinieri sulla presunta aggressione smentita dall’altra persona coinvolta nella vicenda. Nello stesso tempo la procura di Sulmona ha aperto un fascicolo contro ignoti per lesioni aggravate, proprio perché sulla vicenda ci sarebbero ancora molte cose da chiarire.

De Angelis ha riportato gravi lesioni all’apparato maxillo-facciale, oltre a un ematoma e un trauma cranico. È prevista una perizia per determinare l’entità e la tipologia delle lesioni subite.

La comunità di Sulmona si stringe attorno al presidente del Sulmona Volley, auspicando una pronta ripresa e la possibilità che possa raccontare quanto accaduto non appena si risveglierà. Gli investigatori continuano a raccogliere testimonianze tra residenti ed esercenti per fare chiarezza su quanto accaduto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *