SERVIZIO ELETTRICO A TUTELE GRADUALI DAL 1° LUGLIO: ECCO COSA ACCADRA’ IN PROVINCIA DELL’AQUILA

Con la fine del mercato tutelato dell’energia elettrica, le circa 34.000 famiglie della provincia dell’Aquila attualmente servite dal Mercato Tutelato, diventeranno automaticamente e senza alcun onere, clienti del nuovo servizio a Tutele Graduali, gestito da Hera Comm. Per qualsiasi informazione, sono disponibili i numerosi sportelli Hera nella provincia dell’Aquila, oltre a una pagina web e un numero verde dedicati.

L’aggiudicazione della gara dell’acquirente unico

Dal 1° luglio, Hera Comm, controllata del Gruppo Hera, sarà il nuovo gestore elettrico per le famiglie della provincia dell’Aquila che non hanno optato per il mercato libero e sono attualmente servite nel mercato di Maggior Tutela. Con la fine del mercato tutelato, questi clienti passeranno automaticamente al servizio transitorio a Tutele Graduali, erogato dal Gruppo Hera. La multiutility si è aggiudicata la gara indetta dall’Acquirente Unico per la fornitura in 37 province italiane, inclusi tutti i territori abruzzesi, ovvero L’Aquila, Pescara, Teramo e Chieti.

Le condizioni del servizio a Tutele Graduali

Le condizioni del servizio a Tutele Graduali, uniformi in tutta Italia, sono definite dall’Autorità di regolazione per energia reti e ambiente (Arera). Il prezzo dell’energia si compone di una parte variabile, basata sulla media dei prezzi del mercato all’ingrosso (Prezzo unico nazionale – Pun), e una componente fissa per i costi di commercializzazione, che grazie ai ribassi di gara comporterà un risparmio rispetto all’attuale Maggior Tutela. La fatturazione rimarrà bimestrale.

Passaggio automatico e senza alcun onere. Garantita la continuità della fornitura

Il passaggio al nuovo gestore sarà automatico, senza necessità di sottoscrivere un nuovo contratto e senza alcun costo per i cittadini. Le domiciliazioni bancarie esistenti continueranno a funzionare, garantendo la continuità della fornitura elettrica.

Per i clienti vulnerabili rimane la Maggior Tutela

I clienti definiti vulnerabili da Arera continueranno a essere serviti dall’attuale fornitore con il servizio di Maggior Tutela. I requisiti di vulnerabilità includono l’età superiore ai 75 anni, la fruizione di bonus sociali, condizioni di salute particolari o disabilità, residenza in isole minori non collegate o in case di emergenza a seguito di calamità.

Informazioni presso gli sportelli sul territorio. Già attivo il numero verde dedicato

Per ulteriori informazioni, i cittadini possono rivolgersi ai 16 sportelli Hera presenti nella provincia, inclusi quelli all’Aquila, Avezzano, Sulmona e Castel di Sangro. È inoltre attivo il numero verde (800.554.000) e una sezione dedicata sul sito Hera Comm.

Il modello di servizio Hera: cliente al centro, rigore etico e transizione energetica

Hera Comm manterrà il modello di servizio che l’ha portata tra i primi gestori energetici nazionali: attenzione al cliente attraverso canali remoti e fisici, rigore etico e accompagnamento verso l’uso di fonti rinnovabili ed efficienza energetica, supportando famiglie e imprese nella decarbonizzazione dei consumi.

Il Gruppo Hera: multiutility a prevalente capitale pubblico con focus sulla sostenibilità

Il Gruppo Hera, con una significativa presenza di amministrazioni comunali e fondi Esg nell’azionariato, punta sulla sostenibilità in tutte le aree di attività. Già oggi, il 52% del margine operativo lordo del gruppo è legato ad attività sostenibili secondo gli obiettivi Onu 2030, con un obiettivo del 64% entro il 2027. Il titolo Hera è incluso nel Dow Jones Sustainability Index dal 2020.

Punti chiave

Cosa succede il 1° luglio

Le forniture di energia elettrica a Maggior Tutela per i clienti privati non vulnerabili diventano automaticamente forniture a Tutele Graduali erogate da Hera Comm, senza necessità di intervento da parte del cliente e con continuità del servizio garantita.

Cosa accade ai clienti vulnerabili?

I clienti vulnerabili resteranno nel servizio di Maggior Tutela con l’attuale gestore. I requisiti di vulnerabilità includono età sopra i 75 anni, difficoltà economiche o residenza in zone disagiate. Dettagli sul sito Arera.

Cosa prevede il servizio a Tutele Graduali

La fornitura di energia elettrica sarà a condizioni standard definite da Arera, con un prezzo variabile inferiore all’attuale tariffa di tutela.

Per saperne di più

  • Sportelli Hera sul territorio (L’Aquila, Avezzano, Sulmona, Castel di Sangro)
  • Numero verde Hera dedicato: 800.554.000
  • Sito web: heracomm.gruppohera.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *