TRE NUOVI SACERDOTI IN DIOCESI

Lunedì scorso, in occasione della solennità della Natività di San Giovanni Battista, la Basilica Cattedrale di San Panfilo a Sulmona ha ospitato una cerimonia straordinaria: l’ordinazione presbiterale di tre diaconi, don Christian Abrahao Da Silva, don Cristian Di Sanza e don Francesco Romito. L’evento si è svolto sotto la guida del vescovo Michele Fusco, che ha presieduto la solenne celebrazione.

Don Christian Abrahao Da Silva, originario del Brasile e residente a Roma, don Cristian Di Sanza, di Roccaraso, e don Francesco Romito, di Castel di Sangro, hanno ricevuto l’ordinazione attraverso l’imposizione delle mani e la preghiera consacratoria del vescovo Fusco. Alla cerimonia hanno partecipato, oltre ai familiari dei nuovi presbiteri, anche amici, fedeli delle parrocchie di origine, e delle comunità dove i seminaristi hanno svolto le prime esperienze pastorali, nonché il rettore, il padre spirituale e i formatori del Seminario. Numerosi erano anche i seminaristi e i presbiteri, provenienti sia dalla diocesi di Sulmona sia da quelle vicine.

Dopo le litanie dei santi, l’imposizione delle mani e la preghiera di ordinazione, i tre diaconi hanno indossato gli abiti sacerdotali con l’aiuto dei loro confratelli. Le loro mani sono state unte con il Sacro Crisma, e hanno ricevuto dal vescovo i segni del pane e del vino, con l’invito ad imitare ciò che celebrano e a conformare la loro vita al mistero della Croce di Cristo. La cerimonia si è conclusa con l’abbraccio di pace tra i nuovi ordinati e i presbiteri presenti.

Al termine della celebrazione, i nuovi sacerdoti hanno salutato i presenti nel cortile della curia vescovile, dove i festeggiamenti sono proseguiti con un momento di convivialità.

La gioia di questo evento si estenderà anche nei giorni successivi, nelle comunità in cui i nuovi presbiteri celebreranno la loro prima Santa Messa.

La chiesa diocesana augura a don Christian, don Cristian e don Francesco di mantenere sempre vivo il dono che il Signore ha fatto loro, chiamandoli a conformarsi a Lui nel sacerdozio. Che il loro ministero porti frutti di grazia e di santità, e sia una benedizione per tutte le persone che incontreranno sul loro cammino.

Omelia del vescovo Michele Fusco

Carissimi, la gioia pervade tutta questa celebrazione, una gioia che la Parola del Vangelo annuncia per la nascita di Giovanni Battista: “i vicini e i parenti udirono che il Signore aveva manifestato in lei la sua misericordia, e si rallegravano con Elisabetta”.

Giovanni è scelto e chiamato fin dal grembo materno, come bene esprime il profeta Isaia: “il Signore dal seno materno mi ha chiamato, fin dal grembo di mia madre ha pronunziato il mio nome”. Giovanni diventerà generatore di gioia e di speranza per tutti coloro che inizieranno un cammino di conversione e poi incontreranno il Messia. Quella gioia profuma tutta la nostra celebrazione per la presenza di Gesù il Risorto e per il dono che il Signore fa alla nostra Chiesa diocesana di nuovi presbiteri.

Giovanni il Battista, un modello per voi, cari nuovi sacerdoti. Lui visse nel tempo di passaggio tra l’antico e il nuovo Testamento, affrontando le sfide del tempo con coraggio. Anche voi, nella Chiesa di oggi, siete chiamati a rimanere fedeli alla tradizione e ad aprire nuove strade.

Abitate il “deserto”, nel costante ascolto della Parola di Dio. Indicate la presenza del Signore Risorto, accompagnate alla fede, testimoniate fino al martirio, e non temete, il Signore è sempre con voi.

Carissima Chiesa di Sulmona – Valva, lodiamo il Signore per il dono dei sacerdoti oggi ordinati e preghiamo con intensità il padrone della Messe che mandi altri operai per la sua messe. Il Signore cammini con noi, Maria ci copra col suo manto, San Giovanni Battista ci indichi la strada verso Gesù, e i nostri santi protettori San Panfilo, San Pelino e San Pietro Celestino ci proteggano.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *