ORSO DEVASTA SEI POLLAI TRA CASTEL DI SANGRO E SCONTRONE

Sei pollai distrutti e decine di galline divorate. È questo il bilancio delle ultime incursioni di un orso bruno marsicano che, nell’ultima settimana, è stato avvistato tra i comuni di Castel di Sangro e Scontrone. A segnalare il caso ai carabinieri forestali sono stati i proprietari dei pollai, che hanno fatto l’amara scoperta nonostante la presenza dei cani da guardia, addestrati per proteggere le proprietà.

Da quanto si è appreso, si tratta di un esemplare adulto, privo di radiocollare, che ha divelto la rete di recinzione dei vari pollai visitati, fino a spingersi verso il ricovero degli animali. In alcuni casi, l’orso ha persino danneggiato le arnie delle api, rovesciandole e causando ulteriori danni.

“Danni ingenti”, spiegano i proprietari dei pollai alle forze dell’ordine, che, assieme ai guardiaparco, stanno cercando di monitorare i movimenti dell’animale. L’operazione si annuncia complicata dal momento che l’orso non è munito di radiocollare, rendendo difficile tracciarne gli spostamenti.

“Nel mio pollaio ho contato almeno dieci galline divorate. Una strage”, commenta uno degli agricoltori che ha ricevuto la visita dell’animale. L’orso, tuttavia, non ha preso di mira solo i pollai ma è stato avvistato anche lungo la linea ferroviaria di Castel di Sangro, destando preoccupazione tra i residenti.

Nelle prossime ore non si escludono ordinanze per ricordare alla popolazione le misure da osservare e da evitare in caso di avvistamento dell’orso. Il sindaco di Scontrone ha già varato un provvedimento in tal senso, per tutelare la sicurezza dei cittadini e degli animali domestici.

Le autorità locali invitano chiunque avvisti l’orso a non avvicinarsi e a segnalare immediatamente la presenza dell’animale alle forze dell’ordine. Si raccomanda inoltre di proteggere pollai e arnie con recinzioni più robuste e di evitare di lasciare cibo all’aperto che possa attirare l’orso nelle zone abitate.

L’orso bruno marsicano, una specie protetta, sta cercando cibo per sopravvivere, ma la sua presenza così vicina ai centri abitati rappresenta un problema che le autorità devono affrontare con urgenza per evitare ulteriori danni e garantire la convivenza tra uomo e fauna selvatica.

One thought on “ORSO DEVASTA SEI POLLAI TRA CASTEL DI SANGRO E SCONTRONE

  • Povere questo non ci voleva proprio … Per uno ci passano tutti … Un po’ come accade per gli Esseri Umani, per quattro Miserabili Venduti lanceranno i missili in tutto il Paese …. Poiché fanno sempre di tutta l’ erba un fascio …
    Auspichiamo che non venga fatto loro alcun male …

    1
    1
    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *