DUE GUARDIE GIURATE FINISCONO NELL’INCHIESTA SUL FURTO AL SUPERMERCATO LIDL DI SULMONA

Anche le guardie giurate finiscono nel calderone dell’inchiesta sul maxi furto al supermercato Lidl di Sulmona. Ai 10 dipendenti della ditta di pulizie  indagati per il furto al supermercato del 6 febbraio, si aggiungono anche i due vigilantes del supermercato, chiamati a sorvegliare l’attività in orario notturno. Si tratta di M.F. e D.S.A., anche loro residenti nel pescarese come gli altri indagati. I due accusati di favoreggiamento per aver tentato di agevolare la fuga dei dipendenti della ditta di pulizie. A denunciarli in Procura sono stati i carabinieri della compagnia di Sulmona, dopo aver ricostruito nel dettaglio tutte le fasi del furto, attraverso le telecamere di sorveglianza. Tutto è accaduto durante l’orario di lavoro quando gli noperatori dell’impresa invece di pulire il supermercato che in quel momento era chiuso al pubblico, si sono dati da fare caricando su tre furgoni 5mila euro di merce. Non solo beni di prima necessità come pannolini, omogeneizzati, prodotti per la casa, vestiario e carne ma anche un trapano e un’affettatrice. A scoprire il furto è stata una pattuglia dei carabinieri, durante il controllo del territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *