PASSI AVANTI PER IL CALCIO GIOVANILE, AFFILIAZIONE OVIDIANA-ROCCACASALE

Il lavoro incessante per il futuro del calcio giovanile a Sulmona continua con vigore, guidato dai presidenti dell’Ovidiana Sulmona, Oreste De Deo, e dell’Olympia Ovidiana Sulmona, Ivan Giammarco, insieme ai loro stretti collaboratori, tra cui spicca il responsabile organizzativo del settore giovanile, Salvatore Zavarella.

L’obiettivo chiaro di costruire un polo calcistico di riferimento nel territorio sta prendendo forma con passi sempre più decisi. La stagione attuale ha già visto risultati eccezionali, culminati con un numero record di convocazioni di atleti ovidiani nelle rappresentative provinciali e regionali. In questa prospettiva di crescita e consolidamento, è ufficiale l’ingresso nell’Ovidiana dell’Asd Roccacasale, guidata dal presidente Giovanni Tarantelli e dal direttore sportivo Michele Anzellotti. Questa affiliazione consolida un rapporto di lunga data caratterizzato da reciproca collaborazione e sinergia.

L’integrazione dell’Asd Roccacasale nell’ambito dell’Ovidiana non solo rafforza il progetto del polo territoriale di eccellenza, ma offre anche un’importante opportunità ai giovani residenti nel Comune di Roccacasale. Essi avranno la possibilità di partecipare gratuitamente agli allenamenti e agli stage calcistici organizzati dal settore giovanile dell’Olympia Ovidiana Sulmona, recentemente potenziato con nuovi tecnici di alto livello e importanti conferme.

Questo passo avanti avviene nel decennale dalla rinascita del calcio a Sulmona, coincidente con la fondazione dell’Asd Ovidiana Sulmona. Un decennio dedicato a riscoprire e valorizzare il talento giovanile locale, mirando a replicare i successi del passato, quando giovani atleti sulmonesi hanno trionfato in Italia, conquistando persino un tricolore nazionale.

L’Ovidiana Sulmona e l’Olympia Ovidiana Sulmona guardano fiduciosi al futuro, determinati a continuare a costruire un movimento giovanile di successo nel territorio abruzzese, con l’obiettivo di formare non solo campioni sul campo, ma anche cittadini consapevoli e responsabili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *