FORZA ITALIA, LUISA TAGLIERI E PAOLO FEDERICO RESPONSABILI REGIONALI DI DIPARTIMENTO

Il segretario regionale di Forza Italia, Nazario Pagano, ha annunciato con soddisfazione le nuove nomine all’interno del partito. Paolo Federico e Luisa Taglieri sono stati designati responsabili regionali di Dipartimento, rispettivamente per il settore Dipartimenti di Forza Italia Abruzzo e per il Dipartimento Cultura.

Paolo Federico, sindaco di Navelli dal 1999, porta con sé un’esperienza amministrativa ultradecennale che lo ha visto protagonista di numerosi progetti di sviluppo locale. La sua nomina a responsabile del settore Dipartimenti di Forza Italia Abruzzo rappresenta un riconoscimento della sua lunga carriera e del suo impegno costante per il territorio.

Luisa Taglieri, con un solido background amministrativo come vicesindaco e assessore ai grandi eventi del Comune di Sulmona, è stata anche responsabile dell’organizzazione per Expo 2015. Ora assume l’incarico di responsabile regionale del Dipartimento Cultura, dove potrà mettere a frutto la sua vasta esperienza nella gestione e promozione degli eventi culturali.

“A seguito di queste nomine”, ha dichiarato Pagano, “Federico e Taglieri saranno chiamati a partecipare attivamente alle prossime riunioni del Comitato regionale di Forza Italia Abruzzo. La loro esperienza e dedizione rappresentano un grande valore aggiunto per Forza Italia Abruzzo”.

Il segretario regionale ha concluso esprimendo la sua fiducia nelle capacità dei nuovi responsabili: “Sono certo che sapranno portare avanti con competenza e passione il lavoro nei rispettivi dipartimenti, contribuendo in modo significativo allo sviluppo e alla valorizzazione del nostro territorio. A loro rivolgo i migliori auguri di buon lavoro”.

Le nomine di Federico e Taglieri segnalano un rafforzamento dell’impegno di Forza Italia Abruzzo nel promuovere una gestione efficace e innovativa delle risorse regionali, con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita dei cittadini e valorizzare le eccellenze del territorio. (d.v.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *