INVESTITA E UCCISA UNA FEMMINA DI CERVO SULLA STATALE 17 TRA PRATOLA E ROCCACASALE

Ha rischiato davvero di farsi male il giovane automobilista che nella tarda serata di ieri ha investito un cervo mentre viaggiava a bordo della sua auto. L’animale, una femmina di qualche quintale, è morto sul colpo mentre il giovane ha riportato qualche piccolo trauma ed è stato soccorso da alcuni automobilisti in transito.

L’Auto distrutta nella parte anteriore

L’incidente è avvenuto sulla Statale 17, in un tratto di discesa tra il bivio per Pratola Peligna e il bivio che conduce al casello autostradale. Sul posto una pattuglia dei carabinieri che hanno provveduto ad effettuare i necessari rilievi constatando  la morte dell’animale. Subito dopo l’auto, una monovolume bianca, con la parte anteriore destra praticamente distrutta nell’impatto, è stata spostata dal luogo dell’incidente e lasciata in custodia a un deposito del soccorso stradale in località Santa Brigida. Mentre l’ungulato è rimasto al limite della carreggiata, sotto il guard rail, senza che nessuno lo spostasse. Anche perché non si sa ancora quale amministrazione comunale debba intervenire per lo smaltimento della carcassa della femmina di cervo, visto che l’incidente è avvenuto sulla strada che delimita il confine tra Pratola  Peligna e Roccacasale. Una strada in cui quasi ogni sera vengono denunciati investimenti di animali selvatici; non solo cervi ma cinghiali, istrici, volpi, lupi e cani randagi. Già da tempo sono stati sollecitati interventi in quel tratto di strada  a ridosso del Parco Nazionale della Maiella, al fine di realizzare corridoi faunistici per tutelare sia gli automobilisti in transito che gli stessi animali. Ma al momento, tutto è rimasto lettera morta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *