PITBULL AGGREDISCE JACK RUSSEL, PANICO NEI PRESSI DEL TRIBUNALE DI SULMONA

Momenti di panico ieri nei pressi del tribunale per una lite tra un Pitbull sfuggito al controllo della proprietaria e un altro cane di piccola taglia. Il pitbull era portato al guinzaglio da una donna di 85 anni che, passeggiando lungo via Papa Giovanni XXIII, si è imbattuta in una 60enne che aveva un Jack russell, anch’esso al guinzaglio. Alla vista dell’altro cane, il pitbull gli si è avventato contro trascinandosi dietro l’anziana proprietaria, la quale per evitare di finire per terra ha mollato il guinzaglio. Momenti concitati in cui si è temuto sia per l’incolumità della 60enne che per quella del Jack russel. Fortunatamente sono intervenuti alcuni passanti che con coraggio sono riusciti a separare i due cani evitando che il tutto si trasformasse in qualcosa di più grave.  Sotto choc la proprietaria del cane di piccola taglia che, in un primo momento, ha rifiutato di recarsi in ospedale preferendo tornare a casa. La donna avvertiva dolori alla spalla e presentava alcune escoriazioni che si era procurata nei momenti concitati della lite tra i due cani. La vicenda che si è svolta sotto gli occhi di numerosi testimoni è stata segnalata ai carabinieri soprattutto per evitare che il pitbull possa rendersi protagonista di episodi analoghi. “Una donna di 85 anni non può andare in giro con un pitbull”, hanno fatto presente alcuni passanti, “è un cane che ha un’indole aggressiva e va tenuto costantemente sotto controllo. Cosa che di certo non può fare una donna di quell’età”.

2 thoughts on “PITBULL AGGREDISCE JACK RUSSEL, PANICO NEI PRESSI DEL TRIBUNALE DI SULMONA

  • Non ho parole…forse la signora vive sola o forse i veri prioritari del cane non avevano voglia di portarlo a passeggio,cose così non devono accedere.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *