CONSORZIO BONIFICA, PRESUNTE IRREGOLARITÀ NELLE ELEZIONI DEL 2017: INDAGINI DELLA FINANZA

La guardia di finanza di Sulmona ha acquisito recentemente la documentazione relativa alle elezioni del consorzio di bonifica interno “Aterno e Sagittario” del 2017, nell’ambito di un procedimento penale in corso presso la Procura della Repubblica di Sulmona. L’acquisizione è avvenuta su proposta del sostituto procuratore della Repubblica.

Secondo quanto emerso, durante le elezioni del consorzio, sarebbe stata concessa la possibilità ai consorziati di votare più volte nello stesso seggio e in diversi Comuni, violando così le norme elettorali e alterando l’espressione della volontà del corpo elettorale. Queste presunte irregolarità avrebbero compromesso l’integrità del processo elettorale e sollevano gravi dubbi sulla legittimità dei risultati ottenuti.

L’accertamento di questa presunta violazione della legge rappresenterebbe un ulteriore segnale di una gestione del consorzio che, secondo quanto emerso, sarebbe stata caratterizzata da una sistematica violazione delle norme di legge e dello Statuto, almeno fino al periodo antecedente al 2020.

Queste indagini della guardia di finanza sollevano interrogativi sulla sua gestione del consorzio di bonifica e sulla regolarità delle elezioni passate. Si attendono ulteriori sviluppi nelle indagini condotte dalla Procura della Repubblica di Sulmona, che potrebbero portare a conseguenze legali per coloro che sono coinvolti nelle presunte irregolarità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *